Questo sito contribuisce alla audience di

Pioli: “Nemmeno in dieci ci siamo arresi. Preso gol mentre stavamo controllando il gioco”

Si porta dietro qualche rammarico l’allenatore della Fiorentina, Stefano Pioli il quale, commentando la partita con la Rai, ha dichiarato: “Contro avversari di spessore tecnico, mentale e fisico, bisogna commettere qualche errore in meno. La squadra è andata sotto in un momento in cui stavamo controllando bene il gioco. Comunque siamo stati bravi a rimanere in gara fino all’ultimo, anche se c’è un po’ di rammarico per non aver sfruttato qualche occasione”.

Su Radio Rai ha invece aggiunto che “nel secondo tempo ci siamo un po’ disuniti, siamo rimasti in dieci ma non ci siamo mai arresi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. signori miei
    vussiete di coccio!!!
    gaspar è entrato perché laurini aveva un problema muscolare (motivo per cui non ha mai sfondato è proprio quello di continui guai fisici).
    meglio milenkovic o hugo… forse si ….
    ma il cambio è stato per quello, punto !!!
    Forza Viola

  2. Mah…la tenuta della squadra e’ da rivedere il resto non so…

  3. Con due centrali forti fisicamente in panchina a disposizione come Victor ugo e Milencovic con queste squadre secondo me per fare qualche punto bisognava passare a una difesa a tre e un centrocampo a cinque propio come ha fatto contro il bologna

  4. Giuste le due osservazioni precedenti. Non comprendo il motivo dell’inserimento di Gaspar: forse che pioli pensava di vincere la partita? Se così fosse , allora andiamo veramente male.

  5. Gaspar può stare in panchina, ma solo quando si gioca contro il Benevento, Crotone, Verona, ecc…

    almeno la prossima volta non ti viene neppure la tentazione di metterlo.

    Proviamoci ad immaginare Gaspar contro Insigne … sulla statura ci siamo … per il resto diamogli subito 2 goal di vantaggio al Napoli, così almeno abbiamo 95 minuti per recuperare.

  6. Caro Pioli, sei bravo, ma qualche responsabilità prenditela.

    Gaspar lo hai messo te.

    Spero serva di lezione. La prossima volta, anche a costo di cambiare modulo, metti chi sa stare in campo, non i brodi!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*