Questo sito contribuisce alla audience di

Pioli: “Non era facile reagire dopo aver sempre controllato la partita e potevamo anche vincerla. I segnali di crescita ci sono”

A Premium Sport il tecnico viola Stefano Pioli commenta il pari sul campo della Spal: “Che volessimo riprendere a vincere sicuramente sì, che ci abbiamo provato altrettanto. Abbiamo fatto un buon primo tempo in cui siamo stati poco efficaci davanti e la Spal ci ha creato pochi problemi. Poi abbiamo reagito e attaccato, perdendo lucidità ma con grande carattere abbiamo evitato la terza sconfitta. Peccato non averla vinta ma i miei hanno dimostrato grande cuore. Cosa manca? Bisogna affrontare le partite con più precisione e lucidità, abbiamo tenuto bene il campo e giocato quasi sempre nella loro metà. Alcune scelte non sono state le migliori possibili e ci siamo scontrati con la loro organizzazione difensiva. Dobbiamo lavorare ogni giorno per migliorare, abbiamo messo in campo grandi doti caratteriali. Chiesa? Nel primo tempo abbiamo faticato davanti, ho cambiato anche delle posizioni, poi ha fatto un gran gol e abbiamo raggiunto un risultato parzialmente positivo. Abbiamo giocato con tre attaccanti molto giovani, tutto il gruppo lo è, la gioventù dà tanto in termini di entusiasmo. Fa parte del nostro percorso fare anche dei cambiamenti a partita in corso, la crescita c’è comunque perché la squadra lotta e vuole fare la partita. Sapevamo della loro pericolosità sulle palle inattive, la partita ce l’avevamo in mano e si poteva anche vincere. Non era facile reagire con lucidità ma l’abbiamo fatto e ci siamo dati un bel segnale. Punti persi con le piccole? E’ vero che c’è stata la sconfitta con il Crotone, però ne abbiamo vinte altre. Non parlerei di squadre piccole o grandi in Italia, noi affrontiamo tutte le partite con l’intenzione di provare a vincere. Ci sono tutti i presupposti per continuare a crescere. Che voto mi do finora? Sto lavorando tanto e anche i miei giocatori, stiamo cercando di crescere per far sì che le prestazioni e i risultati siano sempre migliori. Aspetterò fine stagione per giudicare il mio operato”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

28 commenti

  1. La dimensione squadra e tecnico è questa..la società non è funzionante bene e la proprietà è assente..rassegnatevi tutti ..finche ci sarà don DIEGO non cambierà niente e se cambia qualcosa sarà in PEGGIO..FV

  2. A -9 dal sesto posto che vale la certezza dell’Europa League (il settimo dipende dalla vincitrice/finaliste della coppa Italia) non mi pare sia un segnale di crescita…

  3. A me sembra la stessa viola di 2 mesi fa, magari con qualche aggiustamento, ma nulla di rilevante in termini di gioco.
    Boh … mi fa piacere sapere che c’è chi vede dei miglioramenti, così ci credo anch’io…. meno male che me lo avete detto!

  4. Berni è QUELLO che voleva Firenze come Sassuolo…
    Ora Chievo e Spal …..la serie B Sé fatta solo con Vittorio……..il Milan è a due punti…..

  5. Ormai questo processo di crescita lo vede solo Pioli.

  6. Rimango basito su come sia stato permesso a questi signori portare la Fiorentina a livello di Spal e Chievo , demolendone l’immagine internazionale e nazionale e ciò senza che nessuno abbia mosso un dito, piazza totalmente immobile di fronte a questo scempio perpetrato nei confronti della squadra e di Firenze. In altre piazze li avrebbero giá cacciati a calci nel sedere a furor di popolo, qui si permette loro invece di fare il porco comodo e magari in futuro di madarci pure in B…
    ….e tutti zitti !!!

  7. Oggi i falsi tifosi Viola leccavalliani nn dicono niente???? Nn credo vi si apra il cervello xche’ neanche le quercia fanno i limoni. Voi siete colpevoli quanto la proprietà di questa situazione che si è creata. Invece di stare tutti uniti contro questa scandalosa proprietà e i loro inefficienti e incapaci dirigenti questi gobbi di m…..da insultano i veri tifosi Viola che anch oggi in duemila sono andati ad assistere una indecorosa prestazione . Questi giocatori di più nn possono dare ma vai L marcio viene dalla testa. E voi cari farlocchi siete responsabili quanto questa dirigenza di m……da. Se poi ci mettiamo anche il nostro unico 10 che difende questi cialt…..ni siamo al completo. Cosa si fa’ x un pugno di euro si va contro anch ai veri tifosi che hanno capito già da tempo che questi proprietari pidocchiosi e incompetenti se ne devono andare al più presto. Forza Viola .

  8. Tre mesi e non abbiamo una logica di gioco, viviamo su giocate singole e fortunate, squadra senza carattere e senza mordente, in questo momento c’è poco da stare allegri, il mister? Lasciamo perdere in genere non ha finito una stagione intera perché sempre o quasi esonerato, che dire di più.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*