Questo sito contribuisce alla audience di

PIOLI PERFETTO PER CHIESA. PICCINI? CORVINO HA SCELTO DIKS. E PER IL DOPO KALINIC DICO…

La Fiorentina a Napoli cerca l’impresa per continuare la corsa al sesto posto. Di presente e futuro della squadra viola, Fiorentinanews.com ha parlato con l’intermediario di mercato.

Dopo la vittoria con la Lazio, la Fiorentina può ancora matematicamente aspirare al sesto posto. A Napoli può farcela?

In considerazione di quello che il campionato ha mostrato, non vedo come Bologna e Cagliari possano andare a fare un torto al Milan. Siamo a due giornate dalla fine e non mi pare ci siano state partite così clamorose. Tuttavia con il Napoli mi sento quasi battuto in partenza. Il Napoli è una squadra in stato di grazia, che sta dando spettacolo; la Fiorentina può comunque provare a fare la sua gara, dal momento che tiene sempre bene il campo, ha Kalinic a dare profondità; può dare fastidio a tutti e se non crolla la difesa, potremmo anche giocarcela. Il Napoli attualmente però è la squadra più difficile da affrontare, più della Juventus. Il Milan ci vuole andare in Europa e conquisterà due vittorie: lo vedo un discorso chiuso quello del sesto posto.

Federico Chiesa sta per concludere la sua prima stagione in Serie A. Cosa pensa di questo ragazzo?

Federico Chiesa è un calciatore moderno meraviglioso, ha le componenti migliori al mondo per fare il mestiere di calciatore. Ha componenti mentali ed umane. Dà sempre l’impressione di non soffrire il grande lavoro che fa. Ha una qualità aerobica superiore alla media, e qualità tecnico-calcistiche che lo potranno portare a giocare nella nazionale maggiore del futuro. A Firenze però come spesso accade è stato celebrato come campione quando ancora non lo è; ha giocato in un ruolo che non è suo, si è dato anima e corpo, accusando nel terzo quarto della stagione un calo fisiologico scontato. E’ un attaccante esterno dipinto, ma anche un giocatore che ha dimostrato di aver saputo ricoprire bene anche una posizione più arretrata e lo potrà fare anche in futuro. Probabilmente il suo ruolo perfetto è la mezzapunta destra nel 4-2-3-1. Riesce a giocare con una leggerezza assoluta, e deve approfittarne anche a livello di reti. Lui conosce le proprie capacità, e sa che i compagni gli concedono le sue giocate: ha tutto. Ciò che dovrà fare ora è dare continuità. Pioli perfetto per Chiesa, spero che la società su di lui chiuda orecchie e porte.

Piccini è andato allo Sporting Lisbona; la Fiorentina non poteva valutarlo?

Piccini mi è sempre piaciuto, fin dalla Primavera. In Spagna ha fatto benino e si è ritagliato spazio. La Fiorentina però deve avere le idee chiare. I soldi di Piccini per Corvino sono quelli di Diks. La Fiorentina andrà a prendere un titolare e Diks sarà l’alternativa. Non avremmo dovuto comprare Diks se avessimo voluto riprendere Piccini. Se si decide di dare fiducia a Diks, si punta su di lui. La Fiorentina è stata forse un po’ leggera in passato con Piccini; è un ragazzo che avrebbe meritato maggiore attenzione, era un prodotto nostro che sarebbe stato interessante vedere giocare. Andrà altrove, all’estero si sta costruendo una carriera che in Italia non si sarebbe mai costruito. A destra la Fiorentina ha anche Venuti; è un giocatore discreto, che non penso però possa fare al caso della nostra squadra nei prossimi anni. Ha fatto piuttosto bene in B e penso che al momento debba restare lì. E’ un calciatore che a mio parere andrebbe ceduto in futuro e da cui la Fiorentina non penso possa aspettarsi chissà quale crescita.

Quale profilo è adatto al post Kalinic, se, come sembra, il croato dovesse lasciare la Fiorentina?

Kalinic è un grande giocatore. Si è un po’ appannato nell’ultimo periodo per motivazioni che riguardano la Fiorentina e non lui. A Firenze è esploso davvero ma non c’è stata la possibilità di farlo decidere di rimanere con un programma chiaro. Babacar può restare, ma non può fare il titolare: fossi in lui comunque partirei. La Fiorentina dovrà comprare il centravanti titolare e non so se si cercherà una soluzione in Italia o all’estero, ma penso che almeno 15 milioni saranno spesi. Sarei felice se il calciatore arrivasse dal nostro campionato. Spero si tratti di un calciatore che possa agire sia da prima punta che giocare anche con Babacar. Dipenderà poi tanto anche dall’eventuale partenza di Bernardeschi. Alario del River, per fare un esempio, sarebbe un profilo giusto. Un’operazione da 20 milioni, magari con l’acquisto di un altra punta giovane: si potrebbe fare un attacco vero, da corsa. Corvino è l’uomo sotto esame e lo sa, ha la professionalità per fare queste operazioni e mi auguro che adesso tiri fuori anche la qualità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

22 commenti

  1. Maurizio Firenze

    macche Pioli..Water Mazzarri o Spalletti il resto e troiaio….

  2. O come mai Corvino ha scelto DiKs , mah chissá , ve lo ricordate quando si faceva la cresta sui soldi della spesa , eh bei tempi !
    Poi scegliere uno che si chiama ….. in inglese !!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*