Questo sito contribuisce alla audience di

Pioli: “Sono contento dei giocatori che mi ha dato la società. Chiesa? Permanenza mai in dubbio”

L’allenatore della Fiorentina, Stefano Pioli, ha parlato a Mediaset Premium nel dopopartita: “Il risultato fa piacere, perché abbiamo sofferto all’inizio e ora dobbiamo dare continuità alle prestazioni. Forse abbiamo pensato troppo a domenica scorsa e al risultato di Verona. Ci voleva più attenzione sul gol subito, ma ho visto grande motivazione e grande spirito. Penso che ne spendiate già troppe voi di parole su Chiesa. Deve pensare a crescere e a migliorare e fortunatamente non sente le voci che arrivano dall’esterno. Credo che dobbiamo essere ambiziosi, con la consapevolezza che abbiamo buone qualità e ogni partita ci può vedere protagonista. Siamo una squadra talmente giovane e talmente nuova che nessuno sa dove possiamo arrivare. Il gol di Federico mi ha ricordato sicuramente quelli segnati da suo padre, ma può migliorare ancora tanto e stare dentro di più nella partita. Non credo che ci siano stati mai dubbi sulla sua permanenza, abbiamo lavorato con lui fin da subito con grande condivisione e grande compattezza. Sono contento dell’operato della società e dei giocatori che sono arrivati, perché sono bravi e ricchi di motivazione. Così come della permanenza di alcuni che conoscevano già questa realtà”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Il secondo e terzo cambio non mi sono piaciuti. Ci siamo chiusi troppo. Si poteva mettere Sanchez e babacar. Mettendo hugo ci siamo schiacciati e dato un messaggio negativo al gruppo. Il risultato è fondamentale. Meglio il secondo tempo. Il primo malino perché si pensava ancora a domenica e probabilmente si era sottovalutato l’avversario. Eysseric è fermo, non l’avrei messo. Su benassi non ci sono bocciature, semplicemente non era in giornata e giustamente è stato tolto.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*