Questo sito contribuisce alla audience di

Pioli: “Vogliamo riaccendere l’entusiasmo di Firenze. Chiesa non va considerato il salvatore della patria”

Stefano Pioli racconta se stesso e la sua Fiorentina a La Gazzetta dello Sport: “Chiesa? E’ un piacere lavorare con lui. E’ consapevole di aver disputato una grande stagione e sa che il prossimo anno sarà tutto più difficile, ma ha l’umiltà e la voglia di imparare necessaria per continuare a crescere. L’importante è non considerarlo il salvatore della patria. La Fiorentina riparte dopo un ciclo importante. Abbiamo l’ambizione di svilupparne un altro. Vogliamo riaccendere l’entusiasmo di Firenze ma per farlo dobbiamo ottenere dei risultati”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Su chiesa totalmente d’accordo. Tutti sono e saranno importanti.

  2. Purtroppo l’entusiasmo non si riaccendera’ con gli acquisti.
    Direi che è l’unico caso in cui l’entusiasmo si riaccende soltanto con una cessione: quella della società.
    I DV – noi tifosi viola che contiamo e che pensiamo con la testa funzionante – non li vogliamo piu.
    TU CHE TI PROFESSI TIFOSO VIOLA E VUOI I DV FATTI UN ESAME DI COSCIENZA!!!
    O SEI SOTTO IPNOSI O SEI UN DELLAVALLICO E DOVRAI SEGUIRE I TUOI PADRONI E SPARIRE DAI NOSTRI MONITOR.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*