Questo sito contribuisce alla audience di

Pochesci esplode contro la Nazionale: “Il calcio italiano è finito, contro la Svezia bastava una squadra di Lega Pro per vincere”

Esplosione inattesa da parte del tecnico della Ternana, Sandro Pochesci, che in conferenza stampa ha parlato così della Nazionale azzurra: “Non siamo come l’Italia che è andata a farsi picchiare dalla Svezia, oltre a una squadra di profughi ci siamo fatti anche picchiare e rischiamo di andare a casa. Una volta l’Italia picchiava e vinceva, ora ci facciamo picchiare e piangiamo. A portare tutti questi stranieri in Italia è successo questo, non c’è più un italiano che picchia. Il calcio italiano è finito. Usciamo da questo Mondiale per paura, non si può giocare con la paura: se lo facesse la mia squadra me ne andrei perché vorrebbe dire che gliela avrei trasmessa io la paura. Dobbiamo svegliarci, cambiare le regole: le Primavere sono fatte tutte da stranieri, basta! Il calcio italiano deve essere fatto da calciatori italiani, se li andassero a cercare in Serie C o D, se avessimo messo in campo una squadra di Lega Pro avremmo vinto, perché la Svezia vale la Lega Pro. E quando giochi con la paura, senza tirare in porta, finisci per farti autogol, è una vergogna”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Stefano Solo Firenze

    Ma chi ca**o sarebbe costui ?? Cosa avrebbe vinto in carriera ??? …. A me pare un. Baraccone alla Sinisa …

  2. Lo voto presidente per qualsiasi cosa subito….

  3. Mi piace portiamolo a Firenze lo voglio in Panchina.

  4. Più chiaro di così.

  5. Verissimo…… le primavere piene di zingari e cenci sudici….. Vergogna!!

  6. Claudio di Ferrara

    Ha perfettamente ragione. Bravo

  7. Come non condividere…

  8. Pensiero totalmente condiviso

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*