Questo sito contribuisce alla audience di

Poteva diventare viola e ora continua a cambiare idea

Quando nel finale di sessione del calciomercato estivo del 2012 venne fuori che la Fiorentina stata per assicurarsi Dimitar Berbatov, direttamente dal Manchester United, i tifosi viola sussultarono. Già ingolositi da un’ottima campagna acquisti che aveva reso la formazione di Montella una delle più interessanti a livello di centrocampo, i supporters gigliati pregustavano già la coppia micidiale JoveticBerbatov come degno puntale di una formazione che prometteva bel gioco e tante occasioni. Sappiamo tutti cosa successe poi, con l’inserimento scorretto della Juventus, la sosta non prevista da parte del bulgaro a Monaco di Baviera e l’attesa inutile di Eduardo Macia all’aeroporto di Peretola. Il grande acquisto sfumò proprio in extremis per la Fiorentina che dovette “accontentarsi” del ritorno di Luca Toni. Berbatov scelse poi il Fulham ed ora pare che si sia stufato, mirando a tornare al Tottenham, club molto più ambizioso. Come si direbbe a Firenze: “Caro Dimitar, avevi a pensarci prima!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. che si I****I!!!!!!! per chiarezza….che si faccia penetrare da una persona dello stesso sesso. ….si può dire?

  2. Ringraziamo Bernardeschi che ha detto di tifare Milan

  3. Perchè si continua a pensare a lui… Berbatov? Che il Fulham si logori con il caso in questione… non è un problema della Fiorentina . Non troverei nulla di strano… Se poi non decida di cambiare un’altra volta ancora (invece del Tottenham ). Lasciamolo fare il BURATTINO E PAGLIACCIO….

  4. Io preferisco Toni a lui,non vi accanite su di me ma io Luca lo adoro fin da piccino e continuerò ad adorarlo.

  5. Ma si pensa ancora a questo giocatore? IGNORIAMOLO!…e’ la giusta medicina.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*