Povero Cecchi Gori, l’ex moglie lo denuncia e gli fa sequestrare l’appartamento

image

La battaglia tra l’ex proprietario della Fiorentina, Vittorio Cecchi Gori, e l’ex moglie Rita Rusic, va avanti a suon di colpi bassi mica da ridere. L’ultimo caso è scoppiato l’8 giugno scorso quando il produttore cinematografico ha provato ad entrare nel lussuoso appartamento di via Platone a Roma. Si è ritrovato la porta sbarrata e ha chiesto l’intervento di polizia e carabinieri e alla fine la porta è stata forzata. La Rusic, che quando si trova nella capitale è solita abitare in quell’appartamento, anche se ufficialmente non è lei la proprietaria dell’immobile, però non ha preso molto bene la faccenda e ha denunciato Cecchi Gori per violazione di domicilio e ha chiesto anche alla procura di sequestrare l’appartamento. Questo perché la Corte di appello nella separazione legale tra i due aveva disposto che l’appartamento tornasse nella disponibilità di Cecchi Gori, previo il versamento di una somma di 411.703,65 a far data dal 2006, importo mai versato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA