Pradè: “A Firenze non sono stato messo in condizione di lavorare. Preferirei cenare con Bergonzi che con Cognigni”

L’ex direttore sportivo della Fiorentina, Daniele Pradè, parla così a Radio Bruno: “L’ultimo periodo non sono stato messo nelle condizioni ottimali per fare il mio lavoro. E’ andata come doveva andare, non ho nessun rimpianto a livello personale. Forse l’anno scorso potevamo fare qualcosa di più, ma a gennaio qualcosa si era rotto. Sousa è un grande lavoratore, è l’allenatore giusto per continuare il lavoro di Montella. Non sono a conoscenza del buco di bilancio della Fiorentina. A cena con Cognigni o Bergonzi (arbitro di Siena-Milan n.d.r.)? Preferisco il secondo. Berbatov mi ha fatto arrabbiare tantissimo “.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

25 commenti

  1. Ma tu credi anche a Babbo Natale?

  2. il foglionco di piano di mommio

    Cari tifosi fiorentini che avete dei forti dubbi sui bilanci di ACF FIORENTINA SPA avete la possibilità di richiedere on line i resoconti del conto economico,dello stato patrimoniale ed il rendiconto finanziario,in quanto pubblici,presso l’Ufficio registro delle imprese,sempre che non siate così braccini dal non voler spendere la modica cifra di 8 euro.

  3. Qui purtroppo esistono migliaia di tifosi dormienti che ce l’hanno ancora con Sousa o con i giocatori o col maltempo o con l’uccello del malaugurio. Non gli passa proprio per la testa che la causa di tutto sono i DV e basta. Non c’arrivano proprio. E’ inutile duri come le pigne verdi.

  4. Sicuramente la società ha colpe immense, non serviva Pradè per capirlo.
    Ma anche lui è passato dalla parte del torto, se era così dura lavorare in quella situazione ti dimettevi…
    E poi anche con zero euro qualcosa meglio di Benaoulane, costa, kone lo potevi prendere o no?
    E i 2/3 ml X zarate? Colpa di Cognini? allora di nuovo dovevi dimetterti.

  5. Io per motivi geografici non posso venire allo stadio, ma da coloro che ci vanno mi aspetterei una forte contestazione contro la proprietà, Gnigni e soprattutto contro Sousa il quale o non ci capisce veramente una mazza oppure si presta al gioco dei capi.In qualsiasi dei casi è da allontanare al più presto.
    Forse con uno stadio mezzo vuoto….

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*