Pradè: “Il sorriso ce l’abbiamo sempre e vogliamo restituirlo anche a chi è rimasto deluso di noi. Addio di Sousa? Sono sensazioni esterne…”

Parole a Sky Sport per il ds Daniele Pradè: “Alla fine il pareggio ci sta perché quando giochi in dieci contro una squadra in salute come il Bologna non è da buttare. Eravamo venuti qui per vincerla ma l’espulsione ha cambiato la partita. Anche in dieci la squadra, che vuole sempre vincere , aveva segnato. Peccato per il rosso. Difficoltà ambientali? Ne usciamo con semplicità, restando uniti e pensando al lavoro. Devo essere bravo a fare unione forte tra tutte le parti, non c’è nessun attrito tra di noi. C’è grandissima unione su tutto. Dimostreremo sul campo che lo siamo. Siamo una squadra che può ambire a traguardi importanti. Segnali di addio di Sousa? Sono sensazioni esterne e basta. Noi viviamo la quotidianità e so che questo è un percorso che ci porterà a ottenere risultati importanti. Il mercato ha portato via energie ma finalmente è finito; diamo forza e fiducia ai ragazzi nuovi che sono arrivati. Sono convinto che ci sarà spazio per tutti. Mancate cessioni? La mia veste è quella di parlare della partita. Avremo modo per far vedere in campo quello che abbiamo fatto. Sono convinto delle scelte, dei ragazzi e del mister. Riusciremo a ritrovare empatia con il nostro pubblico, grazie al lavoro sul campo. Corsa al terzo posto? Il Milan e l’Inter sono squadre forti, così come la Roma. Dobbiamo essere bravi a continuare su questo percorso. Anche la Fiorentina è una squadra forte se è arrivata a questo punto. Dobbiamo pensare a vincere le partite, come oggi: volevamo portare a casa i tre punti ma purtroppo dopo l’espulsione abbiamo dovuto abbassare il baricentro. Siamo contenti della reazione però. Sorriso perso a Firenze? Noi siamo sempre stati sorridenti, basta venire a parlare con noi. E’ una sensazione molto esterna e cercheremo anche di portare il sorriso a tutta la gente che è rimasta delusa dal nostro operato. E’ stato un operato fatto nella maniera migliore per migliorarci”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

17 commenti

  1. Bene che ci sia unità e che squadra e mister pensino solo al campo senza pensare alle polemiche ambientali. Sousa resta dov’è.

  2. La Fiorentina ha giocato bene ma sembra che l’attacco sia scomparso. Mah ! Peccato l’espulsione di quel fenomeno. Se il mercato fosse stato migliore oggi molto probabilmente parleremmo in maniera diversa. Ci vuole l’ambizione di vincere. E devo dire che manca. Finiremo in 5° posizione e a giugno addio Sousa. C’est la vie. Provate cari tifosi a disertare lo stadio per una sola domenica e vedrete il prossimo anno la Fiorentina in CL. GARANTITO !

    Arriverà una nuova proprietà non appena i DV metteranno in vendita la società. A quel punto servirà quella che più di ogni altra vorrà risultati dal campo.

  3. La squadra oggi non mi è dispiaciuta..ha avuto difficoltà nei primi minuti poi ha fatto rivedere un buon possesso e tello ha fatto vedere cosa può darci..spero che benalouane si riveli quello di Bergamo perché coprirebbe bene una falla che abbiamo da tempo..Per il resto spero nel terzo posto ma non sarà facile. Sulla dirigenza non aggiungo altro perché hanno fatto poco e ormai lo sanno anche i muri (poi ci sono sempre i ciechi..si sa che al mondo esistono anche quelli..compatiamoli e lasciamoli parlare). Dico solo che pescare Paulo sousa e poi una stagione così non capita tutti gli anni e forse ogni tanto nella vita bisognerebbe osare.

  4. Qui qualcuno ancora non ha capito che quel disgraziato di sousa non ha alteenative x mancanza di giocatori non può cambiare modulo perché non abbiamo difensori specialmente il famoso terzino destro che oemai sono anni che manca

  5. maurizio firenze

    invece il tuo commento e molto originale…pier luigi detto pier silvio

  6. maurizio firenze

    caro alessandro di toscana io non sto difendendo nessuno, sto solo dicendo che il mago di fatima ha messo in campo ,per l ennesima volta una formazione senza capo ne coda ,ed in panca ti ricordo che c era ilicic ,blacikowsky e kone,poi se era in emergenza poteva portare diakate,non mettere tutti fuori ruolo come fa sempre e giocare con una punta sola contro tutti…e incredibile come vi fate incantare dai santoni alla prandelli montella ed ora sosa..poi la societa ha le sue colpe ,ma questo e un altro discorso

  7. Una seconda difesa d’ufficio alla quale non crede nemmeno lui. Continuata sorridere che mamma ha fatto gli gnocchi, ma i tifosi sono incazz..i neri e non credono più ad una parola fatta dai soliti noti. Solo una piazza pulita di certi incompetenti può ristabilire un minimo di credibilità in questa società. La Fiesole è il cuore viola, se si rivota quella addio a foularino e co, se ne tornano nel posto che nessuno conosce al mondo e lasciano Firenze ai fiorentini. Bello sventolare il nome di Firenze nel mondo vivacchiando alla giornata. Noi siamo stufi e vogliamo cambiare cavalli!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*