Pradè: “E’ una Fiorentina fortemente competitiva. Non avevamo bisogno di un mercato pirotecnico”

image

Daniele Pradè, direttore sportivo della Fiorentina, parla così del mercato viola: “Non riesco a capire perché c’è questa criticità. Questa proprietà ha dimostrato nel tempo il suo valore. In questi anni ha messo più di 320 milioni di euro, soldi loro. La partenza è sbagliata, la Fiorentina deve essere una squadra competitiva e anche quest’anno è fortemente competitiva. Questa è una società che programma. Non c’è il minimo pensiero da parte dei Della Valle di rientrare in merito quanto fatto sino ad ora. Pensiamo di aver rinforzato la squadra rispetto alla passata stagione e pensiamo di poterci togliere grandi soddisfazioni. Credo ci sia grandissima complicità con i nostri tifosi, non sento questo distacco. La famiglia Della Valle non si sta tirando indietro. Abbiamo già due opzioni per due calciatori in vista del futuro, non ci serviva un mercato pirotecnico non dovevamo fare quello che hanno fatto Milan e Inter. Abbiamo una base solida, abbiamo un’identità ben precisa e dobbiamo puntare su quello. Joaquin non era mai stato messo sul mercato. Quando il Betis è tornato nella Liga e lui ha subito pensato di trasferirsi là ma l’offerta, bassissima, è arrivato solo a metà agosto. Se noi non avessimo trovato Kuba, un giocatore giusto per sostituire Joaquin, e non avessimo trovato l’accordo con il Betis il giocatore non sarebbe partito. Kuba fino a 20 giorni fa non era in piedi perché il Borussia voleva monetizzare poi gli ultimi 3 giorni di mercato si è aperto tutto e abbiamo colto l’occasione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Fortemente competitiva…..ahahahahah 3 pappe dal toro!!!!! Fortemente competitiva…….ahahahahah! !!!!!!!

  2. fortemente competitiva sono due parole troppo impegnative quando l’allenatore deve fare salti mortali per organizzare la difesa . In attacco c’è abbondanza . Se arriveremo 7-8 in classifica sarà solo merito di Sousa poi se a gennaio ci sarà il miracolo di avere in organico due VERI difensori allora forse potremo ambire a qualcosa di più

  3. Certo 320 milioni spesi e 500 (almeno) incassati legando le proprie aziende al brand FIRENZE (la città piu conosciuta ed amata al mondo)

  4. Sostenere che la rosa è altamente competitiva equivale a lasciare Sousa col cerino in mano se le cose vanno male. C’é sempre distanza tra l’area tecnica e quella dei dirigenti.
    Le promesse di acquisti sul mercato di gennaio non sono state mai mantenute. L’anno scorso era Fernando adesso Wallace. La verità è che prima volevate investire sul centrocampo e poi avete preso il settimo attaccante.
    Programmazione last minute

  5. Boooommm 320 milioni…

  6. Ma arrivare a vincere qualcosa a fine anno? Atletico Siviglia e borussia si che hanno una programmazione.. Che punta a vincereeeeeeeee!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*