Prandelli: “Appena arrivato a Firenze ho capito che era la mia città. Fiorentini polemici ma che cuore…”

prandelli2Ospite speciale a Lady Radio, l’ex tecnico viola Cesare Prandelli è tornato sulla sua esperienza gigliata ed il suo rapporto con Firenze: “Quando sono arrivato a Firenze ho capito che poteva essere la mia città perché ti dà la possibilità di arricchirti ogni giorno a livello culturale, è difficile e complicata ma una delle più belle del mondo. complicata perché i fiorentini sono polemici ma hanno un grande cuore, l’animo fiorentino è buono. Professionalmente è molto stimolante che il fiorentino non si accontenti, ricordo che i primi giorni quando andavamo benissimo spesso mi dicevano: ‘Non va bene, perché va troppo bene’. Alla fine ci si rende conto però che la polemica smette quando la squadra ha bisogno”.

Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. John torpy, perche ruffiano? Mi sembra che abbia fatto un immagine piuttosto vera e sincera su come sono fatti i fiorentini, io credo che era attaccato sia alla città che alla squadra..non ci vedo ruffianaggine qui..

  2. No, chiaro, sincero, senza peli sulla lingua, ma comunque educato e rispettoso verso tutti.
    E come sempre tutti i nodi prima o poi vengono al pettine…. eccoli.
    Grande Cesare e grazie per ciò che ci hai dato.

  3. ruffiano

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*