Prandelli: “La Fiorentina deve essere meno bella ma più concreta”

Prandelli Nazionale

Cesare Prandelli, ex allenatore della Fiorentina, parla così a calciomercato.com del momento dei viola che nell’ultimo mese hanno accusato un leggero calo: “Chiudo parlando proprio del leggero calo che Fiorentina e Napoli hanno accusato nelle ultime giornate di campionato e che sta costando punti preziosi nella corsa allo Scudetto. Può esserci una spiegazione di natura fisica, nel senso che è ipotizzabile che Sousa e Sarri abbiano impostato una preparazione estiva non pesantissima per essere subito brillanti per poter fare poi un richiamo durante la sosta natalizia. Da qui l’affanno mostrato dai calciatori delle due squadre nelle ultime partite. Ma c’è dell’altro: le aspettative sono aumentate dopo una serie di grandi risultati e anche gli avversari hanno studiato i sistemi di gioco di Fiorentina e Napoli, che devono necessariamente trovare il modo di essere magari meno belli ma più concreti. E’ questo l’ultimo step da fare per essere a tutti gli effetti delle squadre in grado di giocarsi il titolo fino alla fine”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Ciao Cesare, hai ragione, come spesso succede

  2. Dai tempi di Montella ggi sarà almeno la centesima volta che si ripete la stessa litania: bella ma non concreta, giochiamo bene ma vincono gli altri. Anche il gobbo Giovinco ci sbeffeggia dicendo che si giochiamo alla meraviglia ma le favorite sono le altre (tra le quali la miserrima-sul piano del gioco- Inter). Se non siamo ancora stanchi di essere presi per i fondelli (fuori e dentro il campo) cosa aspettiamo a cambiare? Ci sarà un momento in cui avremo il 40% di possesso palla ma vinciamo?

  3. Sono d’accordo bisogna essere più pratici,perchè non abbiamo la brillantezza del mese scorso.Alcuni hanno bisogno di tirare il fiato ed è normale,quindi maggiore verticalizzazione nei passaggi.
    Lorenzo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*