Prandelli: “La società deve chiarire con Sousa. Non tutto è stato concordato con lui”

Cesare Prandelli, ex allenatore della Fiorentina, parla così a Lady Radio: “La proprietà si deve chiarire con l’allenatore, perché altrimenti è una situazione difficile da gestire. Ci sono state delle incomprensioni nell’ultimo mercato. Sono sempre più convinto che quando una società ha voglia di stare vicino all’allenatore diventa una società invincibile. Mi sembra evidente che nella Fiorentina non è stato concordato tutto altrimenti non ci sarebbero state queste insofferenze. Io ho fatto per anni l’aziendalista poi negli ultimi mesi ci sono stante delle incomprensioni. Non se Sousa ha fatto una preparazione diversa nel mese di gennaio, la cosa che conforta è che la Fiorentina fa sempre la partita. Per Bernardeschi quelli appena passati sono stati mesi formativi perché si è completato. Certo che se ha la possibilità di giocare con un altro compagno dietro diventa più incisivo in fase offensiva, stesso discorso per Tello“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

16 commenti

  1. Prandelli un SIGNORE nel senso vero della parola! Gliene hanno dette tante a Firenze che se io fossi in lui non ci passerei neanche in autostrada! Uno che ci ha portato in CL ed un campionato strafantastico da -19 bellissimo! Sui DV no comment proprio anche perché è inutile!

  2. Palmiro scusa ma chi è che ti ha offeso? io non credo davvero!
    Sullo stadio inutile parlare ci vorrebbe di scrivere un libro. Inizialmente lo dovevano fare a Castello che era ed è area verde, poi intervenne la magistratura e si bloccò tutto.
    A Firenze le aree libere sono poche e insufficienti per fare aeroporto, stadio, cittadella, Mercafir ecc e ci sono troppi interessi e troppe persone in mezzo.
    Per lo stadio nuovo per me restano solo 2 soluzioni:
    – Buttare giù il Franchi e farci lo stadio nuovo, col consenso delle belle arti. Ma in questo caso la cittadella non ci viene.
    – Fare lo stadio con cittadella, annessi e connessi più centro sportivo in un comune della provincia di Firenze, cioè fuori Firenze.

  3. Palmiro scusa ma chi è che ti ha offeso? io non credo davvero!
    Sullo stadio inutile parlare ci vorrebbe di scrivere un libro. Inizialmente lo dovevano fare a Castello che era ed è area verde, poi intervenne la magistratura e si bloccò tutto.
    A Firenze le aree libere sono poche e insufficienti per fare aeroporto, stadio, cittadella, Mercafir ecc e ci sono troppi interessi e troppe persone in mezzo.
    Per lo stadio nuovo per me restano solo 2 soluzioni:
    – Buttare giù il Franchi e farci lo stadio nuovo, col consenso delle belle arti. Ma in questo caso la cittadella non ci viene.
    – Fare lo stadio con cittadella, annessi e connessi più centro sportivo in un comune della provincia di Firenze, cioè fuori Firenze.
    E a Castello un bel parco pubblico per i bimbi e i tutti i cittadini di Firenze.

  4. John Terry…quando lui parlava con Bettega era da un po’ che la società lo aveva scaricato, dai primi di gennaio trasferta a Genova, Cognini gli di disse di trovarsi un’altra squadra…ma i fatti acclarati a voi fanno un baffo pur di continuare a gettare fango: ridicoli e pietosi!!!

  5. Ciccio…piano con le offese…

  6. O spartacus…allora ti ricorderai anche cosa dissero sullo stadio…se non ricordo male dissero che con lo stadio affrontavano un tipo di campionato e senza( perché nessuno dice che non sono i dv che lo vogliono ma che NON GLIELO FANNO FARE)..si vivacchiava..ecco se x me vivacchiare vuol dire stare sempre nelle prime 5 a me va più che bene…dato che hai 56 anni e io 47… Ci ricordiamo che quando si andava nei campi tipo avellino..como..se ne toccava cone dannati..2.a 0 e a casa…ricordiamocelo qualche volta..

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*