Prandelli: “Non credo che ci sarà un incontro, Sousa è destinato ad andarsene”

PrandelliBenini

Dall’alto della sua esperienza passata nella Fiorentina dei Della Valle, l’ex allenatore viola, Cesare Prandelli, non è affatto ottimista circa una permanenza di Paulo Sousa sulla panchina gigliata anche la prossima stagione. “Non credo ci sarà un incontro, Sousa destinato ad andarsene” questo il concetto principale, espresso da Prandelli in un’intervista rilasciata alla Rai.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

9 commenti

  1. maurizio firenze

    lucabilly sei iscritto nei registri di Palazzo VECCHiO dei SONATI…….ahahahahahahah..c e un libro di tremila pagine e te sei il primo…..

  2. maurizio firenze

    ha ragione cisko ,non perdere tempo a rispondere,come lui, avete da preparare il SANTUARIO dei perdenti di successo..i mister ZERO TITOLI….ahahahahahahha…PRANDELLI vaga disoccupato da anni..MONTELLA e in procinto di fare una retrocessione storica con la SAMP..e SOSA presto li raggiungera….e anche il guru MANCINI e sulla strada buona….coraggio VEDOVE..coraggio…

  3. Lucabilly, ti invito a non perdere il tuo tempo a rispondere alle m**** essiccate al sole.
    Tra l’altro tu, insieme a S69 e Green, siete tra quelli che leggo sempre con molto piacere (anche quando esponete idee diverse dalle mie) per la vostra capacità dialettica.
    Nella fattispecie ritengo il tuo primo intervento veramente esemplare.
    Un caro saluto,
    Cisko

  4. lucabilly1963, da Atene, Grecia

    Maurizio, un demente inaudito. Oltre a non capire niente di calcio, e` totalmente fuori dal mondo. Peraltro, non sono un tifoso di Prandelli, ma della Fiorentina. La mia Famiglia e` iscritta nei registri di Palazzo Vecchio da cinque secoli e nessuno di noi e nato fuori dal Centro. Figurati quanto ti mangio la pappa in capo. Rimani te con DV. Io di sicuro no.

  5. Maurizio firenze

    …. c e tutto il fan club delle VEDOVE DI PRANDELLI PRIMA MONTELLA POI E SOSA ADESSO …VI SIETE MOBILITATI IN MASSA ..CISKO S 69 AVETE INGAGGIATO ANCHE LO STRANIERO GRECO. …AHAHAHAHHA CHE FENOMENI..RASSEGNATEVI SALTA ANCHE L ULTIMO SANTONE ED ARRIVA FINALMENTE UN ALLENATORE VERI WALTER MAZZARRI…ORGANIZZATEVI E PRENOTATE LA.MESSA PER I TRE MAGHI. .MANCA SOLO MANCINI …E FANNO I QUATTRO DELL AVE MARIA….

  6. lucabilly1963, da Atene, Grecia

    Il buon Cesare da allenatore sciarpa viola al collo e conoscitore delle vicende viola, sa perfettamente come andranno le cose a meno che lo Spirito Santo non scenda su Casette d’Ete e rinsavisca chi di dovere.

    Fu proprio allora che cominciai a dare addosso ai DV. Fu esattamente dall’epoca della “dismissione” di Prandelli che la macchina demagogica e narcotizzante dei DV comincio` il suo lento, estenuante, diabolico metodo di intorpidimento, annichilimento e frammentazione del calcio fiorentino che ha portato ai risultati odierni: 1. stadio semivuoto, 2. tifo organizzato, disorganizzato e inebetito, 3. stuolo di portaborse chiamati dirigenti, a formare una serie di intercapedini fra ACF e tifosi, fra squadra e tifosi, fenomeno oramai irreversibile “ceteris paribus”, 4. zero titoli, 5. allenatori allontanati e bidoni mostruosi, 6. figure di merde colossali stile Berbatov, Montolivo, Salah, Savic venduto d’estate col difensore nuovo in cassetto… ecc.

    Il loro unico obiettivo e` immobiliare e non e` mai stato passionale, difatti la passione non puo` appartenere ad una organizzazione aziendale che si propone di guidare il cuore, il sangue, una bandiera come una SpA. La loro idea, dall’inizio e` stata quella di comperare a zero e creare le condizioni per rivendere una societa` priva di debiti e carica di attivi, per una plusvalenza colossale.

    Per varie ragioni questo non e` successo. Vuoi l’inefficienza mostruosa dei politicanti locali, vuoi le proteste dei diretti interessati, vuoi la brama eccessiva dei DV, vuoi che qualcuno sapeva dall’inizio che questo era lo scopo ultimo e decise di mettere i bastoni fra le ruote dal principio…Di mezzo chi? I tifosi che il genio fra gli altri geni chiamo` “clienti” a disprezzo del suo ruolo e del nostro.

    I DV rappresentano oramai cio` che il calcio a Firenze non deve essere. Cerchino il compratore, si facciano la loro grassa plusvalenza finale e si levino dai tre passi. Lo straniero che arrivera` avra` sicuramente la voglia del nuovo e il successo del Leicester (anche in un paese immobile come il nostro) dara` linfa vitale al sogno e ragione alla programmazione (che non vuol dire creare bacino d’utenza dietro il quale si nascondono tutte le cassandre da anni, puntualmente smentite), alla RIcreazione di un’identita` persa, al riallaccio del rapporto con noi tifosi viola.

    Via I DV prima possibile.

    Sempre e solo Forza Fiorentina

  7. Ci credo che non possa più fare l’allenatore il Sig. Sousa con quei giocatori che gli prende cognigni si va in serie BBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBB I GIOCATORI LI DEVE PRENDERE L’ALLENATORE POI STà ALLA SOCIETà COMPRARLI.

  8. Cesare dichiarò (parlando di DDV): il tempo sarà galantuomo.
    Aveva perfettamente ragione.
    La verità è già emersa da tempo.
    Poi esiste chi non vuole vederla, chi la vede ma è sciocco e non la capisce, chi la vede ed è inc****to nero con questo industriale marchigiano che infanga puntualmente l’immagine degli altri che osano infastidire il suo VERO progetto: speculazione edilizia, ritorno di immagine, realizzazione area commerciale e vendita della Fiorentina realizzando un gruzzolo inimmaginabile.

  9. Come al solito, Cesarone ha ragione, la pantomima Sousa è volta solo a far passare il portoghese da mercenario. Perché per questi l’immagine è tutto, sulla sostanza fanno un po fatica

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*