Questo sito contribuisce alla audience di

Prati: “Rossi unico in Italia, è da portare in Brasile”

Fugace l’esperienza in viola per Pierino Prati, attaccante anni ’70 in particolar modo di Milan e Roma. A Tuttomercatoweb l’ex rossonero e giallorosso ha dato decisamente ragione al partito di coloro che reclamano la convocazione di Giuseppe Rossi per il Mondiale: “C’è un mese di tempo per ritrovare la migliore condizione fisica. L’importante è che l’infortunio sia stato messo alle spalle e non gli crei più alcun problema. Quello di Rossi è un ritorno importante per la nazionale visto che è un attaccante che ha caratteristiche uniche nel panorama italiano e penso che sia un’arma importante in più per l’Italia e Prandelli. Partner ideale? Penso che il principale indiziato per affiancarlo in Brasile sia Balotelli. Poi bisognerà vedere cosa deciderà Prandelli quando avrà la rosa a disposizione. Rossi è un attaccante completo che può giocare anche da prima punta rapida e veloce e che con Balotelli si completa alla perfezione. Inoltre in passato hanno dimostrato di avere una buona intesa in campo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA