Questo sito contribuisce alla audience di

Preso dalle grinfie di Wenger, sulla scia di Aubameyang

Graiciar, nel suo destino sembrava avesse l’Arsenal. Come ricorda stamani il Corriere dello Sport-Stadio, Wenger dopo averlo visto in uno stage a Londra appena quattordicenne, voleva tesserarlo in ogni modo. La giovanissima età prima ed un grave infortunio dopo hanno invece mescolato le carte. Corvino non se l’è lasciato scappare. Attaccante atipico, rapido e tecnico, abile ad aiutare la squadra in fase di costruzione del gioco, sta crescendo sulla scia del mito Aubameyang: certo, ha detto pure ultimamente, la strada per somigliare sempre di più al franco-gabonese è ancora lunga, ma impegno e qualità non mancano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*