Questo sito contribuisce alla audience di

Primera Division argentina: DIECI calciatori interessanti che fanno al caso della Fiorentina

Cristian Pavòn, attaccante del Boca Juniors

La Primera Division argentina è un campionato affascinante, ricco di folklore, passione e ragazzi di talento. Molti di questi aspettano l’occasione giusta per il grande salto in Europa, dopo essersi messi in mostra nella terra d’origine. Vediamo adesso 10 calciatori interessanti che fanno al caso della Fiorentina:

Augusto Batalla (30/04/1996) River Plate: Portiere in cui l’Argentina nutre grandi speranze. Grande abilità con i piedi, personalità per guidare il reparto e ottima reattività sia nelle uscite basse che in quelle alte. E’ un portiere che sembra avere molto più dei suoi vent’anni, anche per la leadership che sembra avere in tutte le squadre in cui finora ha militato. Esplosivo e reattivo, coraggioso, ha ampi margini di crescita e anche il recente “Superclasico” con il Boca lo dimostra, ma la materia prima è di grande qualità

German Conti (3/06/1994) Colon:- Difensore centrale roccioso, alto più di 1.90 e molto forte di testa. Sa farsi sentire, riuscendo ad evitare sanzioni oltre misura. Titolarissimo nel buon avvio di stagione del Colon, ha già segnato una rete.

Leonardo Godoy (28/04/1995) Talleres:- Godoy gioca terzino destro, e fa della grande corsa e resistenza le sue doti migliori. Inesauribile sulla fascia destra, un terzino di prospettiva e qualità.

Santiago Ascacibar (25/02/1997) Estudiantes:-Ascacibar è un centrocampista che predilige giocare nel ruolo di mediano davanti alla difesa in un centrocampo a tre o come mediano in un centrocampo a due. Eccellente rubapalloni, ma non sono da sottovalutare le sue abilità in fase di impostazione. Grande intensità di gioco, grande grinta nonostante il fisico non da corazziere. Ampissimi margini di crescita.

Sebastian Driussi (9/02/1996) River Plate:-Gioca come trequartista o come ala, ma anche da seconda punta. Ambidestro e attaccante moderno, ama muoversi molto lungo tutto il fronte d’attacco e ha nella corsa e nel dribbling le sue caratteristiche principali. Dotato di ottima visione di gioco e di due piedi particolarmente educati, ama l’assist, il fraseggio con i compagni, ma anche il tiro da fuori. Corsa  potente e resistente, ha ottima agilità, un grande scatto e l’imprevedibilità nel dribbling che spesso disorienta gli avversari. Calciatore di sicuro avvenire.

Cristian Pavon (21/01/1996) Boca Juniors:-Pavòn è un attaccante molto duttile in grado di muoversi su tutto il fronte offensivo, dotato di grande tecnica. Il suo piede naturale è il destro. Una delle sue caratteristiche più importanti è il tiro dalla distanza, che non esita ad utilizzare appena ne ha la possibilità. Fisicamente può crescere ma il suo metro e 70 (scarso) fa sì che il trovi nella velocità e nell’agilità due dei suoi punti di forza. Altra caratteristica che lo contraddistingue sin da bambino è il dribbling con cui crea il panico alle difese avversarie. Uno dei ragazzi del Boca che si sta mettendo più in mostra.

Emanuel Cecchini (24/12/1996) Banfield:-Il giovane centrocampista è sicuramente l’uomo più interessante del Banfield, assieme all’altro mediano Jonatan Requena. Gioca in mezzo al campo, sia come mezzala che all’occorrenza come esterno. Destro di piede, calcia bene i piazzati e in stagione ha già realizzato due reti. Ragazzo da seguire con attenzione.

Emiliano Rigoni (4/02/1993) Independiente:-E’ un esterno di centrocampo dotato di buon fisico, in possesso di forza e di una buona velocità soprattutto nell’allungo, abbastanza agile nei movimenti. Destro, utilizza molto bene pure il mancino, è un giocatore di grande tecnica, dotato di un buon controllo anche in corsa e capace di dribblare con facilità gli avversari utilizzando il gioco di gambe; bravo nei cross dal fondo e negli scambi stretti, possiede un buon calcio e riesce a tirare con grandissima potenza, risultando pericoloso da fuori area. Calciatore che dà il meglio di se in campo aperto.

Lautaro Martinez (22/08/1997) Racing:-Lautaro Martínez è una punta centrale molto mobile, dotata di una buona tecnica di base, ma soprattutto di uno spiccato senso del gol. Rapido, scattante e veloce nell’esecuzione, è difficilmente marcabile per i difensori avversari, che inoltre, sono ulteriormente disorientati dalla sua capacità di andare al tiro indifferentemente con entrambi i piedi. Abile negli spazi stretti, nel dribbling e nel gioco spalle alla porta, ama scattare sul filo del fuorigioco, prendendo di sorpresa i pacchetti arretrati avversari. Non altissimo, ma molto bravo anche nel gioco aereo.

Tomas Pochettino (1/02/1996) Defensa Y Justicia:-Ragazzo di grande talento, di proprietà del Boca Juniors. In mezzo al campo copre tante posizioni, dotato di visione di gioco e grande eleganza nei movimenti. Ottimo tiro da fuori e capacità di trovare il dribbling anche in un fazzoletto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. ITALIANI…basta stranieri…10 nomi italiani…forza viola

  2. Complimenti a Razzolini che fa spesso articoli interessanti come questo..da recapitare al Corvo!!:)

  3. Sicuramente tutti giocatori interessanti. Io ne sconsiglerei solo uno: German Conti.
    Mica per lui, poeraccio, ma per quello che potrebbe dire la piazza di un giocatore che arriva dal colon

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*