Proc. Badelj: “Abbiamo chiesto la cessione. Non capiamo perchè la Fiorentina non voglia cederlo”

Badelj avanza palla al piede. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com
Badelj avanza palla al piede. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Dejan Joksimovic, agente di Badelj, continua a parlare della possibile cessione del centrocampista croato. Ecco le sue ultime dichiarazioni, rilasciate a calcioweb.eu: “Visto che abbiamo chiesto la cessione, non capiamo come mai in questo momento la Fiorentina non voglia cedere Badelj. Il Milan lo vuole, vedremo cosa accadrà da adesso alla fine del mercato”.

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

41 commenti

  1. Ovvienvia GABRIELE,lui voleva la Champion e quindi sbatte i piedini per terra perché non siamo andati in Champion? Visto che lui giocava,magari se anche lui faceva di più forse potevamo andare in Champion. E poi,se lui voleva la Champion,adesso che fa,va a giocare in una squadra che non farà neppure l’Europa League e che,leggendo il mercato della Roma e del Napoli oltre a quello dell’Inter,avrà si e no le nostre stesse possibilità di entrare in Champion il prossimo anno? Allora i casi sono due,: 1) quello di volere la Champion è tutta una bufala perché lui vuole più soldi ed il Milan glieli darà,sempre se riesce a risparmiare sul costo del cartellino(ma Corvino gli fa un rutto in facciama Galliani),oppure 2) lui è rimbambito e non si è accorto che la Champion la farà forse nel 2017/2018 se riuscirà ad arrivare secondo(il terzo deve fare il preliminare e potrebbe non bastare),cosa che ad occhio,la vedo parecchio dura per il Milan. La tua esortazione a prendersela con la nostra società perché un calciatore che ha firmato un contratto per quattro anni,dopo soli due anni vuole andare in un altra squadra,mi sembra parecchio pretestuosa,a caso,tanto per dare addosso sempre alla nostra società e difendere gli altri,chiunque siano. Se codesto è essere tifosi Viola,io sono Papa Francesco.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*