Questo sito contribuisce alla audience di

Proc. Castrovilli a FN: “Bel gol, ma è bene non pensare alla Fiorentina. Lezzerini? Un addio concordato con i viola”

Gaetano Castrovilli, centrocampista della Fiorentina

Non solo i giovani da costruire in casa, ma anche quelli mandati a giocare altrove: tra le speranze viola per il futuro c’è anche quella di Gaetano Castrovilli, trequartista cresciuto nel Bari ma reduce da un’ottima seconda parte della passata stagione, nella Primavera viola. Quest’anno alla Cremonese, appena tornata in serie B e domenica sera il primo gol tra i professionisti, con un bel destro a giro contro l’Avellino di un altro ex viola come Lezzerini. Fiorentinanews.com ha interpellato il loro agente (anch’egli con un passato a Firenze), Michelangelo Minieri.

Domenica lo ‘scontro diretto’ tra Castrovilli e Lezzerini, con la soddisfazione del gol per il trequartista di proprietà viola…

“Gaetano è tranquillo, sta bene ma siamo ad inizio stagione e dare giudizi sarebbe anche affrettato; bel gol ma nessuna emozione particolare, l’ambiente l’ha accolto bene. Non possiamo ancora dire se è la scelta giusta, o meno, il ragazzo sta andando bene con la Cremonese e anche con la nazionale”.

Nel mirino c’è già il ritorno a Firenze, magari per rimanerci?
“Non pensiamo alla Fiorentina per ora, il ragazzo vive alla giornata, deve fare il massimo ogni giorno per il bene della Cremonese. Tutto il resto è ancora troppo lontano all’orizzonte. A suo tempo analizzeremo la situazione con la società e ci confronteremo con Corvino. Parlare del futuro o fare paragoni (es. con il precedente di Bernardeschi, che era esploso al primo anno in B, ndr) è ancora prematuro. Promozione in Under 21? Per ora la realtà dice Under 20”.

Lezzerini ad Avellino ha trovato la sua dimensione ideale?
Lezzerini ha qualità importanti, se troverà continuità e le dimostrerà avrà sicuramente un futuro importante”.

Qualche rimpianto per la cessione a titolo definitivo?
“Ma no, il ragazzo molto contento: è normale che le scelte le ha fatte insieme alla società, ha preso atto della situazione e ha deciso che Avellino era la soluzione migliore. Sa che deve fare il massimo per dimostrare il suo valore”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*