Proc. Giaccherini a FN: “Corvino lo voleva a zero ma poi arrivò la Juve. Ne parlammo anche con Pradè ma la Fiorentina si sentiva coperta lì”

Vigilia di Bologna-Fiorentina, con i rossoblu che dopo un avvio di stagione complicato si sono ripresi eccome grazie alla cura Donadoni. Ma grazie anche al recupero di Emanuele Giaccherini, protagonista fin qui con cinque reti. La storia dell’esterno toscano ha rischiato più volte di intrecciarsi con quella viola ma il matrimonio non c’è mai stato, come racconta il suo procuratore Furio Valcareggi a Fiorentinanews.com:

“Da quando Giaccherini era sul punto di lasciare Cesena nel 2011 non avevamo più parlato con la Fiorentina. A suo tempo c’era una sorta di pre accordo con Corvino, che lo voleva prendere a parametro zero, poi però si inserì la Juve, con maggior decisione e chiuse l’affare. Da lì, come detto, non ci sono più stati contatti con i viola, fino alla scorsa estate quando ad agosto, nel momento in cui il giocatore espresse la volontà di lasciare il Sunderland, parlammo con tante società, tra cui la stessa Fiorentina“.

Quale problema sorse con la società viola?

“La Fiorentina, pur manifestando interesse, non aveva compatibilità tecnica rispetto all’organico già esistente, non aveva esigenza di un calciatore come Giaccherini. Economicamente i margini c’erano anche se non abbiamo approfondito il discorso, nella Fiorentina però non c’era posto per lui. In passato anche lo stesso Pradè, nel post Corvino quindi, si era fatto vivo, il che non significa imbastire trattative ma monitorare il mercato e situazioni che si possono creare. Come detto però, quando si è costituita l’occasione la Fiorentina aveva tanti calciatori nel suo ruolo, da Mati Fernandez ad Ilicic o Borja Valero, per cui la Fiorentina si sentiva coperta”.

In quale Fiorentina l’avrebbe visto meglio, con Montella o Sousa?

“Penso che sarebbe stato un giocatore utile ad entrambe perché con la sua capacità di inserimento e occupare spazi importanti in area, avrebbe potuto costituire una soluzione importante per dare sbocco al fraseggio di grandissima qualità che la Fiorentina ha sviluppato con Montella e con Sousa. Se è vero che, come vediamo, talvolta la Fiorentina fa tanto possesso ma ha poche soluzioni per concretizzare, uno come Giaccherini sarebbe stato utile”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Redazione, e’ possibile far ritornare a vedere chiaramente il numero dei commenti che mettete accanto ad ogni articolo? Come era prima era meglio.

  2. ma è un classico acquisti a zero ma c’è qualcuno che vuole i soldi ed allora nasce il problema

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*