Proc. Gonzalo: “La Fiorentina resta al primo posto per lui. Milan? Pronti a parlarne. Che rapporto con Montella!”

Foto: Subbiani/Fiorentinanews.com

Il procuratore di Gonzalo Rodriguez, Jose Raul Iglesias, ha parlato con Calciomercato.com delle vicenda contrattuale che vede protagonista il suo assistito. In scadenza a giugno prossimo, ancora non c’è accordo per il rinnovo con i viola: “Io sono venuto in Italia pronto a trovare un accordo con la Fiorentina. Non chiedevamo la luna, ma solo le stesse condizioni economiche attuali. Gonzalo ha sempre messo al centro della sua carriera il club viola, ma a queste condizioni non rinnoviamo. Dalla società sono arrivati elogi per il suo rendimento, per i suoi gol. Corvino, però, ci ha proposto un anno in più al 25% in meno dell’ingaggio attuale. Sono tornato in Argentina, se dovesse rimanere questa la proposta non rinnoveremo il contratto”.

Sulla possibilità di andare al Milan ha detto: “La scorsa estate non ci sono stati contatti con il club rossonero ma da febbraio potremmo parlare con loro, se si dimostreranno interessati. La Fiorentina resta al primo posto per Gonzalo, lui è molto riconoscente e si è sempre trovato benissimo con i viola e a Firenze. Per questo motivo la scorsa estate non abbiamo voluto ascoltare nessuno, aspetteremo qualche mese e poi saremo liberi di parlare con tutti. Montella? Chiaramente penso che a lui farebbe piacere tornare a lavorare con Montella e lo stesso per il tecnico. Insieme si sono tolti  delle belle soddisfazioni. Però ripeto che non abbiamo avuto contatti con loro. Abbiamo ricevuto quattro richieste ma tra queste, a oggi, non c’è il Milan. I nomi delle pretendenti? Posso solo dire che sono due squadre europee e due argentine. Fino a febbraio la Fiorentina ha l’esclusiva poi saremo liberi di accordarci con altri club”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

9 commenti

  1. Se gli offrono 2 milioni X 2 anni, spiegatemi perché dovrebbe rimanere da noi con un contratto di un anno a 1.1 milioni…
    Ricordiamoci barzagli…,
    Ma bisogna comprare terzini decenti e coprire con un buon centrocampo, allora Gonzalo potrà giocare bene per altri anni…

  2. Il sudafricano pareva messi per come lo saltava e gli girava intorno,insieme a valento fanno la coppia della disgrazia e con tello il trio!!!ci aggiungerei pure tomovic ma almeno lui poveraccio ci prova e non e’ colpa sua se gioca!!

  3. e mandalo al Milan! C’è solo la Fiorentina i giocatori sono di passaggio! Gli unici che rispetto sono Antognoni, Toldo, Rui Costa e Batistuta, il resto non conta!

  4. Tornare a lavorare con Montella……
    La parola lavorare e’ inflazionata, caro Gonzalo se un ” calciatore” rende come stai rendendo te , in un mondo che la parola”lavorare” abbia un senso te già saresti a fare la fila al centro per l’impiego di Firenze.
    Sei un privilegiato e te ne devi rendere conto, non c’entra niente la riconoscenza nei tuoi confronti, c’entra piuttosto la riconoscenza che te devi avere nei nostri confronti , lascia fare i rapporti contrattuali e fatti un esame di coscienza, ti meriti di più di quello che ti hanno offerto?
    Se si ciao, ma in un mondo perfetto te ora eri a raschiare il barile dei risparmi per far mangiare la famiglia.
    Ciao campione, salutami il tuo ottimista procuratore.

  5. Visto stasera contro un fenomeno come quello che lo ha mandato al bar due o tre volte se vuole può anche andare del resto io preferisco El titan

  6. Il gonzalo di oggi è salutabile senza troppi rimpianti. Però questi procuratori andrebbero messi a tacere fuori dai periodi di mercato. Per editto.

  7. Ma al campo gonzalo quando ci pensa viste le prestazioni non esattamente straordinarie? Procuratori basta rotture di scatole, rinnovare senza discorsi.

  8. A Firenze si sta bene, Iglesias, ha moglie e figlio qui, pensa a stare bene, o Iglesias, e fallo firmare… gli piace Papa Francesco al buon Gonzalo, lo dice anche Lui che i soldi non sono tutto… e poi, giocare in questo Milan… povero Gonzalo, gli viene la depressione… firma!

  9. Pesantezza!!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*