Proc. Joaquin: “Ha fatto tutto il possibile, ora tocca ai club ma non mettiamo pressione. A Firenze non hanno capito cosa sia Siviglia per lui”

image

E’ un po’ il personaggio del momento, insieme ovviamente allo stesso Joaquin, Eduardo Espejo ovvero il procuratore del numero sette viola: altre parole ai media iberici per lui, alla ricerca di una soluzione: “E’ una situazione complicata perché non è un tema semplice. Joaquin ha manifestato pubblicamente la sua intenzione; l’affetto dei tifosi viola è enorme però a Firenze non riescono a capire cosa significhi Siviglia per Joaquin. La Fiorentina ha le sue ragioni e non ci entro, il mio compito è difendere il calciatore. Sono andato a Firenze per risolvere questa situazione, ulteriormente complicata dal fatto che Joaquin non solo un giocatore ma anche una persona che lascia il segno. Lui non può fare più di quello che ha fatto. A questo punto la palla passa in mano ai due club, noi non vogliamo mettere pressione né in un senso né nell’altro. Ad oggi cerchiamo di realizzare il desiderio di Joaquin. Sensazioni? Il mio compito è di essere ottimista, ma la realtà impone diverse situazioni. Ribadisco che Joaquin ha fatto tutto il possibile ed aspettiamo che il Betis faccia un passo avanti e la Fiorentina sia comprensiva”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

41 commenti

  1. A me pare che abbia fatto anche troppo…e incasinato molto.
    Perchè la Fiore dovrebbe fare un sacrificio, e lui e il Betis no. Ci diano un altro giocatore se non hanno i soldi ( buono però) che possa sostituire Giovacchino.
    Si parlino pure ma per me sta in tribuna un anno, o a casa ……..

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*