Proc. Roncaglia: “Con la Fiorentina non c’erano i presupposti per proseguire il rapporto. Addio scelta condivisa e ora Facundo andrà…”

Roncaglia Baselli

Così com’era arrivato, Facundo Roncaglia se ne va, ovvero a parametro zero, in scadenza di contratto. “Con la Fiorentina non c’erano i presupposti per proseguire nel rapporto – racconta il procuratore del difensore, Claudio Curti, al Corriere dello Sport-Stadio – le strade si dovevano separare ed abbiamo accettato con serenità la scelta, condivisa da entrambe le parti. L’unico pensiero del giocatore è quello di lasciare la sua squadra il più in alto possibile”. E quali prospettive può avere Roncaglia? “In questo mese decideremo dove andare – ha proseguito Curti – in questo momento Besiktas e diversi club cinesi tra cui l’Hebei, società in cui gioca Lavezzi, sono le realtà che più si sono fatte avanti. Il tutto senza dimenticare la Bundesliga”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

9 commenti

  1. Nazionale Argentino, nonché l’unico difensore che picchia nella nostra difesa. Le cappelle, dietro, le hanno fatte tutti, ma quelle di Roncaglia sono sempre molto enfatizzare dalla stampa cittadina. Poi se viene uno meglio, va bene, ma io temo che con questa società ci toccherà Stendardo, Mexes o robetta del genere

  2. Per aspirare ad altri livelli ci vogliono difensori molto più solidi e continui rispetto a Roncaglia…
    Auguri!

  3. Era ora tu andassi via

  4. Infatti con uno scarso come lui non ci sono proprio i presupposti per continuare. Ma avete visto domenica, ha lasciato solo Berardi per andare a raddoppiare su Defrel

  5. premesso che è scarso e sarebbe andato bene solo per infortuni e squalifiche (come detto sotto), il problema è che si doveva vendere per qualche milioncino quando era sotto contratto (non so come, ma è pur sempre un nazionale argentino….).
    ma noi siamo incapaci a vendere…, Pradè in primis (come lo era Macia)

  6. Simpatico, buon professionista, ma è un difensore da panca. Il problema non è lui (e nemmeno l’umile Tomovic, il pessotto jugoslavo), ma chi non ha portato gente in grado di giocare titolare e di essere affidabile per 30 partite senza amnesie.
    Se Facundo e Tomovic fossero stati impiegati per tamponare squalifiche/infortuni, alle spalle di titolari più consistenti, oggi staremmo parlando di due ottime riserve.

  7. Michele da Milano

    Forse con la Solbiatese potrebbe giocare uno così

  8. Ma saranno un po’ troppe le società che si son fatte avanti visto il valore del giocatore!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*