Proc. Rossi: “E’ un combattente, non ha mai mollato e non lo farà adesso. Firenze e la Fiorentina rimarranno sempre nel suo cuore”

Andrea Pastorello, procuratore di Giuseppe Rossi, parla così a Radio Blu: “E’ confermata la rottura: ripartiamo con la solita trafila che ormai conosciamo bene e che partirà con l’operazione. Giuseppe stava bene, non aveva avuto problemi negli ultimi due anni e non ce l’aspettavamo: oggi l’ho già sentito molto meglio, è carico e ha la solita voglia di combattere per tornare in campo. Nella sfortuna abbiamo avuto fortuna, dato che si è infortunato il ginocchio che era ancora sano e per questo i tempi di recupero saranno più brevi. Si opererà negli Stati Uniti. E’ un combattente, non ha mai mollato e non lo farà sicuramente adesso. L’ultima volta che l’ho visto mi ha detto che sarebbe tornato volentieri a Firenze, ma indipendentemente dal suo futuro Firenze e la Fiorentina rimarranno sempre nel suo cuore”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Mi spiace tanto per l’ennesimo grave infortunio di Rossi.
    Un grande dalle ginocchia troppo deboli…
    Forse adesso è arrivato il momento di farsene una ragione ed appendere le scarpe al chiodo.

  2. Pepito con te abbiamo goduto, in bocca al lupo.

  3. Pero’ questo procuratore…All’indomani dei tre gol fatti da Pepito qualche giorno fa’ il suo procuratore affermo’ che il giocatore non sarebbe mai tornato a Firenze e che cercava una squadra importante(ha parlato addirittura di nazionale)e adesso,dopo l’ennesima disgrazia che colpisce questo ragazzo,parla di nuovo di Firenze.

  4. Come ho più volte scritto ,stravedo per Pepito,ma la notizia che si farà operare in America mi lascia molto ma molto perplesso. Se lo fa per stare accanto alla famiglia ed alla fidanzata che solo per brevi periodi lo accompagna è un discorso se invece lo fa per i medici sbaglia di grosso. Il vero calcio si gioca in Europa ed i legamenti rotti di calciatori, strappati o complicati,lassati o sfilacciati, li vedono i chirurghi dell’antico continente,

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*