Questo sito contribuisce alla audience di

Proc. Rossi: “Ha dato una svolta decisa alla partita di ieri ed è tornato a fare la cosa che gli piace di più. Rinaudo? Lui non lo ho mai nominato dal 5 gennaio…”

Nel post partita di Fiorentina-Sassuolo, Andrea Pastorello, procuratore di Giuseppe Rossi, è intervenuto telefonicamente a Viola Express, programma di Tele Iride (Ch 96 DT) dedicato alla Fiorentina. Ovvia la felicità di Pastorello per il ritorno al gol del suo assistito: “Con l’ingresso di Giuseppe la partita ha subito una svolta abbastanza decisa e poi personalmente siamo contenti perché è ritornato al gol e dunque è tornato a fare la cosa che gli piace di più e di questo molto contenti dopo aver sofferto per mesi”. Interpellato sulle condizioni psicologiche dei Rossi, Pastorello ha dichiarato: “Devo dire la verità: ha affrontato tutto l’infortunio, quindi dal 5 gennaio, in modo estremamente positivo e determinato. Ovvio che adesso tornando in campo ha l’umore migliore, però dal punto di vista psicologico l’ho sempre trovato concentrato e determinato. Non dico dal giorno dopo l’infortunio, ma dopo una settimana era già nelle condizioni psicologiche di affrontare un altro recupero”.

Pastorello ha poi espresso il suo pensiero sulla prossima partita contro il Livorno, quando Rossi incontrerà di nuovo Rinaudo, l’autore del fallo che ha fatto saltare a Pepito gran parte del campionato: “Sinceramente Rossi non mi ha mai nominato Rinaudo una volta dal 5 gennaio. è un ragazzo che ha una mentalità diversa dalla nostra: americana. A mio avviso per lui sarà una partita come tutte le altre”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA