Proc. Rossi: “Vuole più spazio, ma con la Fiorentina è tutto ok. A gennaio rimane in viola”

Giuseppe Rossi e la Fiorentina possono dirsi addio a gennaio, almeno temporaneamente? Sembra infatti che Pepito possa trasferirsi in prestito nel mercato invernale per qualche mese in una squadra che gli permetta di giocare con più continuità in vista degli Europei 2016. Per fare chiarezza attorno a tale vicenda, Fantagazzetta ha raggiunto in esclusiva il suo agente, Andrea Pastorello.

Com’è la situazione di Rossi allo stato attuale con la Fiorentina?

“È normale che uno come lui abbia bisogno di giocare di più e che reclami più spazio. Peró tengo a precisare che non c’è alcun problema o polemica di alcun tipo con la Fiorentina”.

Cosa è successo realmente in questi giorni?

“Ho solo fatto una riflessione personale sul fatto che uno come lui abbia bisogno di giocare di più, per tanti motivi visto il periodo di inattività. Riflessione che ho fatto presente anche alla società nell’incontro che abbiamo avuto”.

Cosa si è deciso, quindi, in questo incontro?

“Ci siamo confrontati e fatto il punto della situazione in assoluta tranquillità. Era un incontro programmato per altre questioni e si è avuto modo di parlare anche della situazione di Giuseppe. Lo ripeto molto serenamente”.

C’è la possibilità a questo punto di un prestito a gennaio da qualche parte, si parla in tal senso di Lazio, Samp e Bologna, per giocare con più continuità in vista degli Europei?

“Lo escludo nella maniera più assoluta. Sono tutte invenzioni giornalistiche. Il mio assistito non va da nessuna parte, resta alla Fiorentina. Che sta vivendo un momento esaltante e anche lui vuole contribuire fortemente ai successi di squadra. E poi…”.

Prego…

“Volevo dire che non sanno più cosa inventarsi davvero…Qualche settimana fa si era pure parlato del Palermo come possibile destinazione…Certe cose non meritano nemmeno di essere commentate. Chiacchiere da bar solo questo rappresentano…”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*