Proc. Sepe: “Aspetta il suo momento, in una grande società. Con Pradè fissammo l’obiettivo di trattenere Luigi a Firenze…”

A Radio Bruno torna a parlare il procuratore di Sepe, Mario Giuffredi, in vista dell’esordio del suo assistito: “Spero fortemente che ci sia quest’esordio in Europa League, Luigi si sta allenando sempre facendo il suo, aspettando il suo momento. L’allenatore non ha dato nessuna indicazione specifica e non credo neanche che sia giusto darla. Luigi è un professionista, si allena bene tutti i giorni e quando sarà il suo momento lo sfrutterà. Primo bilancio? Molto positivo, far parte di una società come la Fiorentina già è positivo a priori per l’importanza del contesto. Lui si è integrato bene con il gruppo, la città e la squadra. Vive serenamente questo avvio, poi è chiaro che il suo obiettivo è quello di giocare ma sono trascorse solo le prime giornate ed è ancora prematuro avere un’impressione definitiva. Penso che Sepe non sia secondo a nessuno, chiunque abbia davanti gli dà gli stimoli per fare bene. Eventuale riscatto? Quando c’è stata la trattativa la Fiorentina è una di quelle società che ha sempre voluto Sepe, fin dal primo giorno, quindi sappiamo della loro stima. Al momento della firma ci siamo detto con il ds Pradè che avremmo lavorato per far rendere Sepe un portiere della Fiorentina anche per il futuro. A gennaio tireremo le somme per cominciare a capire se sarà corretto seguire quel percorso oppure no”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Forza Luigi concentrato e grintoso.

  2. Ottima osservzione…..ma non tutti ci arrivano

  3. Qualcosa non quadra. Se esisteva vera volontà di proseguire si doveva procedere non ad un prestito secco, che scoraggia l’impiego di Sepe, tranne che per sostituire il titolare che è il nostro Tara. Se noi valorizziamo Sepe sarà più facile o difficile ottenere il cartellino ad un prezzo ragionevole ? Per questo continuo a credere che l’utilizzo di Sepe sarà relativo anche perché Tara si è dimostrato fino ad oggi affidabile.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*