Questo sito contribuisce alla audience di

PROPRIETA’ HA SPENTO IL TRASPORTO EMOTIVO VIOLA. IMPOSSIBILE UN CAMBIO DI MARCIA IN CAMPO. BADELJ? A FIRENZE NON CERCA PIU’ NIENTE

Ci troviamo in un contesto tanto approssimativo, quanto ipocrita. Un prendere tempo costante che mette la squadra fuori fase; mancano motivazioni vere, la base dello sport professionistico. Una società che non opera più sul mercato, i tifosi che si adagiano. C’è sempre da aspettare ma poi non si spende mai, un calciatore è blindato, ma poi va via. La società non è credibile, i tifosi hanno perso un riferimento. Anche la stampa non è messa nella miglior condizione di operare. Chi ha voglia di raccontare come stanno le cose è catalogato come contro la Fiorentina, rosicone, pessimista. Un carosello che va avanti e che sta disgustando tutti. Mettere il tifoso nella condizione di sapere la verità significa mettersi le persone dalla propria parte. Invece qui abbiamo solo calcoli nel loro interesse. Un costante fare in modo che il tifoso accetti ciò che viene raccontato. La squadra conosce questi meccanismi, non li comprende, si scoccia di tante situazioni. L’80% dei calciatori importanti sarebbero già potuti andare via questa estate…Borja, Badelj, Vecino, Kalinic. Impossibile aspettarsi un cambio di marcia in campo. Un allenatore costantemente in difficoltà, che ha voglia solo di andare via, e di essere mandato via, ma come tutti non rinuncia ad i soldi. Non ha più voglia di scontrarsi con la società. Siamo davanti ad una penosa abitudine, in cui moltissimi fanno ormai finta di nulla e nascondono la testa sotto la sabbia…e che nessuno si azzardi a criticare.
L’atteggiamento della proprietà ha premuto l’interruttore off del trasporto emotivo viola, folle, senza calcoli, fatto del “lasciarsi andare”. E’ un continuo creare frizioni durante tutto l’arco della settimana.
Problemi in difesa? Anche in mezzo al campo. Problemi tattici ma soprattutto di motivazione. Badelj è un grande giocatore, che ha solo voglia di andare via, a Firenze non cerca più niente. Vecino non troverà mai la fioritura decisiva in questo quadro tattico. E’ giovane ed ha bisogno di sentire dietro di sé un gruppo forte. Borja Valero sarebbe andato alla Roma già questa estate, vista la sua situazione è giusto non rinnovare. Il legame con Firenze non deve essere una scusa. Può tranquillamente arrivare a fine contratto, ma spero il calciatore eviti ricatti sul rinnovo. Serve una valutazione professionale e sportiva, non affettiva in questo caso. Bernardeschi-Chiesa, si parla di cifre alte offerte. Bene accettare offerte irrinunciabili, ma è necessario avere già un mercato ed un’idea di calcio pronte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

28 commenti

  1. Alessandro, Toscana

    Torna nella marche insieme ai tuoi padroni!!! VIA i DV! !!!

  2. Ohibò marco, fino a che spenda ti ho seguito, il PIÙ, che c’hai messo dopo m’ha fatto rotolare dalla sedia, sono corso al calendario per vedere giorno mese ed anno, ho sfogliato gli annali del calcio e quindi mi sono deciso a scriverti…esiste una società che spende MENO di quella dei DV???

  3. Redazione voi sapete qualcosa..mi mandate una mail privata ?
    Re Leone stai tranquillo che se sappiamo qualcosa la scriviamo 😉 Redazione

  4. Come mi piace marzo………il primo marzo in particolare……

  5. Caro Bernardo Vitale una calmatina e meno discorsi da bar, soprattutto visto che lei è” uno del settore”.

  6. Se non hai i soldi per mantenerti la Lamborghini e’ inutile che metti poi Cognigni a risparmiare sulla benzina o a vendere i mobili di casa…i DV dovevano prendere una squadra di terza serie o meglio ancora niente,ma visto che ci sono ,consiglio loro x il bene di tutti ,di vendere la Fiore e di tornare a fare solo quello che sanno fare meglio.

  7. COME VEDETE LA REDAZIONE NON HA SMENTITO ! !
    Re Leone non correre troppo con la fantasia 😉 un saluto Redazione

  8. CI SIAMO..SEMBRA CHE CI SIA UNA TRATTATIVA IN CORSO CON I CINESI.
    ..NON È IRONICO E LA REDAZIONE SA GIÀ QUALCOSA…È TUTTO VERO E SI SPIEGA IL COMPORTAMENTO MENEFREGHISTA DELLA SOCIETÀ

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*