Quali sono le possibili vincenti degli Europei di calcio dopo la prima fase?

Bernardeschi in Nazionale. Foto: Fornelli/Activa Foto

La prima fase degli Europei di calcio 2016 ha avuto come effetto fondamentale quello di mettere in evidenzia alcune squadre piuttosto che altre e naturalmente anche alcuni calciatori più interessanti di altri, soprattutto per la Fiorentina che dovrà procedere ad una campagna di rafforzamento di un certo tipo.

Le Quote più Alte per Scommettere sugli Europei 2016

Al fine di delineare quelle che sono le prime cinque squadre sulle quali poter puntare, abbiamo preso in considerazione la lista che viene proposta sulla pagina del sito http://www.scommesse-sportive.com/europei-2016/quote-vinceti.html facendo nostra la classifica proposta da questo importantissimo sito di scommesse sportive relative al calcio e non solo:

4) Belgio Vincente Euro 2016 – Quota pari a 11,00

Il Belgio rappresenta la squadra che meglio di tutti, fin’ora, ha espresso un concetto assolutamente semplice: solo con il talento non si vincono tantissime partite. Quello che serve, oltre a giocatori di alta qualità, è certamente il senso di squadra e da questo punto di vista la Nazionale Belga deve migliorare. Per questo motivo la quota proposta è pari a 11 volte la somma scommessa.

4) Inghilterra Vincente Euro 2016 – Quota pari a 11,00

La quota proposta per la vittoria della manifestazione europea da parte dell’Inghilterra è pari a 11 volte la somma scommessa. Un’offerta veramente interessante, considerando anche il fatto che la nazionale dei Tre Leoni si è comportata fin’ora bene ma, allo stesso tempo, ha dimostrato qualche pecca sopratutto nell’organizzazione del gioco. Elemento questo che potrebbe essere considerato come limitante, nonostante i vari fuoriclasse che ha sopratutto davanti come ad esempio Vardy oppure Kane.

3) Germania Vincente Euro 2016 – Quota pari a 5,00

La Nazionale tedesca si situa al terzo posto della nostra speciale classifica sopratutto per la prova incolore che ha giocato contro la Polonia, nella quale partita si è dimostrata come una sorta di esercito con le armi spuntate dato il poco edificante 0-0. Interessante notare che la differenza tra le prime tre è comunque minima e che, per molti bookies, i tedeschi rappresentano ancora la compagine sulla quale puntare.

2) Francia Vincente Euro 2016 – Quota pari a 4,50

I padroni di casa della Francia si trovano al secondo posto della nostra classifica con un’eccellente quota di 4,50 la somma scommessa. La quota in questione permette ancora un ampio margine di guadagno nonostante l’evento base della scommessa sia alquanto difficile da pronosticare, anche oggi. La Francia puo contare sicuramente su un’ottima squadra e su un pubblico caloroso, ma è altrettante vero che ha evidenziato alcuni limiti strutturali tra i quali uno spesso spento Paul Pogba, considerato il calciatore sul quale si poggiavano le speranze dei transalpini.

1) Spagna Vincente Euro 2016 – Quota pari a 4,00

Al primo posto della nostra classifica, per altro con un margine piuttosto limitato rispetto alla Germania al terzo posto e alla Francia al secondo, troviamo la Spagna. Vicente del Bosque ha avuto la capacità di plasmare un gruppo solido, nonostante il fatto che per alcuni la Nazionale Iberica era assolutamente un’esperienza nuova. L’amalgama tra i vecchi ed i nuovi membri della squadra funziona molto bene e accanto alla qualità, ancora immensa, di un calcitore come Iniesta, abbiamo la freschezza e la velocità di Alvaro Morata. Insomma, una vera schiacciasassi e la quota di 4 volte la somma scommessa potrebbe far ingolosire in tantissimi.

Come Scommettere sull’Italia Campione d’Europa 2016?

L’Italia ha rappresentato sicuramente una sorpresa, fin’ora, nel campionato europeo. La quota per puntare sulla nostra nazionale, in base alle informazioni che provengono dalla pagina precedentemente indicata, viaggia sulle 12/13 volte la somma scommessa. Proprio questo potrebbe aiutarci a capire che puntare sulla nostra nazionale potrebbe essere considerata una scelta razionale ed azzeccata, certamente con grande margine di rischio ma sicuramente molto “pagante” alla fine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA