Questo sito contribuisce alla audience di

Quel compromesso da punto interrogativo

Sousa dà indicazioni ai suoi. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

La Fiorentina è un compromesso fra quello che vorrebbe essere e quello che più modestamente riesce a fare. In sintesi: è una squadra ambiziosa nell’impostazione, ma spesso assai più lieve nella realizzazione. Bisogna chiedersi perché, nonostante il gruppo sia rimasto praticamente lo stesso – a parte Alonso – rispetto allo scorso anno. Il punto intorno al quale tutto ruota in sintesi è questo: sono in grado i giocatori di riproporre il calcio veloce e intenso della prima parte dell’ultima stagione che ha permesso di esaltare un’architettura (il 3-4-2-1) confermata in toto da Sousa? E sarebbero in grado di mettersi alla prova cambiando impostazione di gioco? E’ solo una questione di gambe e di lettura tattica ormai in gran parte nota agli avversari, oppure incide anche la mancanza di convinzione e mentalità vincente che non ha aiutato a far decollare i risultati?

Solo l’allenatore e i giocatori potrebbero rispondere. Risulta che in agosto proprio gli elementi più rappresentativi del gruppo abbiano suggerito a Sousa di insistere sul modello che ha dato tanta visibilità a questo gruppo. Un gioco basato sull’impostazione da dietro, sul movimento collegato negli spazi, sulla velocità e la precisione dell’esecuzione con un giro palla mediamente più rapido degli avversari, sull’uso sistematico degli esterni di fascia (uno dei due più offensivo), sul grandissimo lavoro dei giocatori tecnici utilizzati fra le linee alte e – infine – sullo sfiancante lavoro dell’unica punta. Architettura ambiziosissima. Il fatto che la Fiorentina provi ancora a sostenerla e non ci riesca, tranne rari spezzoni di partita, conferma che forse sarebbe il caso di cambiare. Che non vuol dire stravolgere o dimenticare le basi, ma trovare nuove soluzioni di gioco mai sperimentate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*