Questo sito contribuisce alla audience di

Quel lungo e bell’abbraccio tra Chiesa e Pioli. FOTO

Se c’è un’immagine che più di altre sta a simboleggiare qualcosa, nella goleada inflitta dalla Fiorentina al Verona, sicuramente è l’abbraccio tra Stefano Pioli e Federico Chiesa, andato in scena al momento della sostituzione del giovane esterno viola (al suo posto è entrato Gil Dias). Un lungo e bell’abbraccio tra i due che fa vedere che all’interno dello spogliatoio il clima era sereno, anche dopo la partenza così, così della squadra, e che Pioli vuole coccolare fino in fondo un giocatore che sarà importante per questa stagione della formazione gigliata. Del resto Chiesa non è un elemento qualunque all’interno della rosa, è il simbolo del presente e, speriamo, anche del futuro, uno dei pochi sopravvissuti ad una rivoluzione che ha davvero cambiato il volto della Fiorentina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Vedo di spalle una plusvalenza… non affezioniamoci, tanto questi il prossimo anno lo vendono e, se lui si rifiutasse, gli renderebbero la vita talmente difficile che sarà costretto a salutarci… questo è il destino della Fiorentina finchè resteranno proprietari questi … mi viene una parolaccia, ma non la posso scrivere!

  2. Questo è lo spirito giusto. In campo bisogna avere grinta e aggressività e pressing in ogni zona del campo.

  3. Che p……..

  4. Tutto ruota intorno allo stadio nuovo…..se viene fatto,secondo me qualcosa può cambiare…con o senza dv

  5. ..simbolo del presente di sicuro, ma poi arriverà la solita offertina (neppure offertona) e anche lui farà le valige. Chissà se un bel giorno potremo invertire questa odiosa tendenza e tenerceli i giocatori buoni. Nel frattempo, in effetti, godiamoci i ragazzini decenti che abbiamo e speriamo crescano ancora.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*