Quel NO di Toni all’offerta di Della Valle

Foto: Bressan/Fiorentinanews.com
Foto: Bressan/Fiorentinanews.com

Ora che è veramente finita la sua carriera da calciatore, che cosa farà Luca Toni? Andrea Della Valle ha provato a riportarlo alla Fiorentina proponendogli il ruolo di team manager. A dare la notizia è il Corriere Fiorentino che però rivela anche come l’ex bomber viola abbia rifiutato, per ora, questa proposta del patron gigliato. Del resto il suo addio al calcio è davvero freschissimo, per questo Luca vuol capire meglio che cosa ha voglia di fare d’ora in avanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Il calcio prima di tutto ė amore, passione, partecipazione, sacrificio. Se questi componenti vengono a mancare, allora, non basteranno tutti i soldi del mondo nė i migliori ragionieri, per vincere.

  2. Ha fatto proprio bene !, questa è una società barzelletta che si permette anche di prendere per il c… i tifosi, ora sembra che la “nuova” figura con cui l’allenatore si rapporterà sarà Cognigni, scusate ma prima chi era…….Cognigni !, e chi ha fatto saltare affari su affari facendo fare figure barbine alla Fiorentina in all the world….Cognigni !, ci stanno
    camuffando
    un vecchio per nuovo, ed è proprio la permanenza in società di questa antipatica figura che sancisce il non progetto e la volontà di vivacchiare senza più investire !
    E il bello è che qualche ghiozzo ci crede pure !

  3. lucabilly1963, da Atene, Grecia

    Scusate, ci si puo` fidare di un proprietario che in una realta` complessa, ma altrettanto diretta come Firenze, non chiama a lavorare con se due bandiere come Antognoni e Batistuta? Cosa vi dice questo? Risposta: tutto cio` che puo` osteggiare la catena di comando fra proprieta` e tifo/squadra va escluso come dannoso. Per questo, i peggiori anni dell’era DV cioe` gli ultimi quattro, la proprieta`ha insonorizzato e narcotizzato il tifo e la squadra con uno stuolo di portaborse di penosa qualita` che hanno ridotto il Franchi a un luogo da picnic e non piu’ il forte Apache che era, fra le altre cose. Aggiungo le innumerevoli figure di cacca fatte da questa genteL Salah, Montolivo, Delio Rossi, Mihajilovic, Milinkovic-Savic, Savis venduto per l’ennesima plusvalenza “col difensore nel cassetto”, ecc. ecc. Ometto la cosa piu’ importante: la voglia di Vittoria che continua a depauperarci di soddisfazioni e ci tiene lontano da ogni velleita` di titoli e coppe. L’unica speranza e` la loro dipartita salutata con una bella plusvalenza fatta coll’acquirente di loro scelta che magari (Leicester docet) gl’insegnera` nello spazio di qualche anno come si guida una squadra di calcio che prima di tutto e` Amore, Passione, Cuore, Desiderio, Maglia.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*