Questo sito contribuisce alla audience di

Quella bandierina sbagliata… anche in Europa

Lungi dal voler fare polemica o alzare polveroni inutili, anche e soprattutto perchè fortunatamente la qualificazione ieri non è mai stata in discussione ed anche il pareggio in extremis di Vestergaard non ha fatto storcere il naso a nessuno. Tutti però aspettavano un segnale, magari un gol, da Mario Gomez. Il tedesco è apparso ancora lontano dalla forma ideale ma per la verità la via del gol l’aveva anche trovata, con un bel dribbling sul portiere e conseguente appoggio in rete a porta vuota. Il guardalinee sotto la Fiesole aveva però già alzato erroneamente la bandierina, vanificando la festa personale del tedesco che ancora non ha mai segnato al “Franchi”. Un errore che come detto non ha avuto conseguenze ma di fatto sempre un errore nell’ambito di una direzione arbitrale nel complesso buona e certamente meno esasperata rispetto alle corrispondenti italiane. Un peccato perchè avrebbe potuto dare una spinta in più a Gomez sulla via del recupero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. La società sarà bene che si faccia sentire anche in europa perché l’aria che tira non mi piace assolutamente, con platini che augura la finale alla rube! Comunque mario deve avere pazienza e tranquillità, il gol bene o male arriva di certo anzi è già arrivato!

  2. No io mi aspetto il clone di obrodo che è ancora peggio

  3. Gli arbitri sono una associazione come la P2 mi potete censurare ma e ‘ cosi’

  4. non penserete mica che in europa ci trattano meglio ? Altrimenti significa che la lezione di Ovrebo e quella ancor più mitica di Soriano Aladren non ha insegnato nulla. Andare a rompere le uova nel paniere di chi è abituato a fare i propri comodi comporta sempre un certo tipo di reazioni . Se a questo aggiungete il ruolo del gobbo Platinì…bè aspettatevi il clone di gervasoni .

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*