Quella retroguardia da Champions da ritrovare assolutamente

La fase difensiva della Fiorentina nelle ultime partite ha fatto acqua, sia in campionato, che purtroppo nelle semifinali di Coppa Italia e di Europa League. Se in serie A quella gigliata è stata per lunghi tratti la terza migliore retroguardia, adesso è passata al nono posto con le sue 44 reti subite, tante quante ne aveva incassate in 38 match nella prima e seconda stagione di Montella. Mancano ancora tre partite alla fine della stagione 2014/15 e riuscire ad avere una fase difensiva migliore renderebbe più facile quella difesa del quinto posto che assicura un solo preliminare di Europa League nella prossima stagione (e che sarebbe la condizione imprescindibile per tentare l’impresa giovedì prossimo al Franchi col Siviglia). Resta il fatto che contestualmente deve aumentare anche il numero delle reti, che è passato da 72 a 65, mentre adesso siamo solo a quota 52 a 270 minuti dalla fine. Del resto anche i punti hanno avuto un trend negativo, passando da 70 a 65, contro i 55 attuali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA