Quella voglia non troppo nascosta di cambiare tutto dietro

Nella stragrande maggioranza della scorsa stagione e nelle sue prime uscite di Serie A, il tecnico portoghese della Fiorentina Paulo Sousa ha scelto il modulo 3-4-2-1 (principalmente, con Tomovic, Gonzalo e Astori gli interpreti) o moduli analoghi che prevedevano comunque la difesa a 3, mentre la difesa a 4 non è stata adottata nemmeno una decina di volte. Non è però detto che si ripeta questo ritornello anche nella stagione in corso, visto che le intenzioni iniziali erano quelle di puntare sui 4 dietro. Per quel che riguarda le fasce, l’unico confermato è Tomovic, che a destra avrà come riserva Diks, mentre a sinistra si giocheranno il posto i nuovi Milic e Olivera, visti gli addii di Alonso e Pasqual. In mezzo Gonzalo e Astori i titolari, De Maio e Salcedo le riserve.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. E vero che le prime intenzioni di Sousa erano quelle di dire addio alla difesa A TRE, i primi acquisti , Dichs, toledo e la priorita’a confermare TELLO davano ad intendere che anche lui si era stancato di far giocare Berna fuori ruolo , e kalicic sempre da solo in un 3 5 .2 dove la seconda punta era ILICIC che tutto sa fare tranne la seconda punta…Poi non si capisce bene cosa sia successo ..unavolta visto che Dicks forse non e’ancora pronto alla serie A la fascia destra non e’ stata coperta e sono stati acquistati solo centrali ..STRANO..

  2. erossi@gmail.com

    Credo che Salcedo, una volta integratosi giocherà titolare! !!!in quella difesa uno con le sue caratteristiche manca.poi se Sousa è innamorato di quelli che aveva!!!

  3. Siete così sicuri che Gonzalo sarà titolare? Forse fino a Natale, dopo non ci scommetterei un solo euro.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*