Questo sito contribuisce alla audience di

QUELLA VOLTA CHE…16 maggio 1982: Meglio secondi che ladri!

Trentacinque anni esatti fa si è perpetrato uno dei più grandi furti della storia della Fiorentina. La formazione viola e la Juventus si presentarono appaiate in vetta all’ultima giornata di campionato, stagione 1981/82. La Juve gioca a Catanzaro, mentre la Fiore fa visita al Cagliari, seguita da migliaia di tifosi che si sono mossi con tutti i mezzi possibili e immaginabili.

I primi tempi lasciano la situazione perfettamente immutata, perché sia i gigliati che i bianconeri non riescono a sbloccare le rispettive partite. Nei secondi tempi succede invece di tutto, compreso il furto di cui parlavamo ad inizio articolo. Alla Juve viene concesso un rigore (ci mancherebbe altro) al 74′, che Brady trasforma. Al Sant’Elia invece viene annullato un gol validissimo a Graziani, da parte dell’arbitro Mattei di Macerata, per cosa ancora non è dato saperlo, nemmeno dopo tutti questi anni.

Fu in quella circostanza che il settimanale Brivido Sportivo si inventò il motto “meglio secondi che ladri” per sottolineare e far capire a tutta Italia lo scandalo a cui avevamo assistito in una domenica del 1982.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

10 commenti

  1. Claudioviola

    Quante trasferte in quegli anni! E che curva avevamo, e il giorno maledetto caccia ai gobbi

  2. Marco luschi

    Non dimentico e non dimenticherò mai la frustrazione, l’ingiustizia, la rabbia di quel giorno amaro…
    e non voglio dire altro.

  3. squillantini guardalinee fiorentino gobbo..vai in ….

  4. Tifolamagliaviola

    Altri tempi che non era necessario rivangare perché a parte il dolore per lo scudetto perso, anche pensare a chi vestiva la maglia viola a quei tempi e chi circola ora, uno diventa ancora piu’ triste

  5. Già, @michele da milano. Qui non si vince manco una coppa di gelato.

  6. Michele da Milano

    Consoliamoci coi Della Valle non corriamo il rischio che possa succedere qualcosa di simile

  7. Ricordo quel giorno come fosse oggi …attaccato alla radiolina di mio padre

  8. …. badarighe in quella partita, era un fiorentino, Squillantini (pace all’anima sua), armaiolo di viale dei mille e juventinissimo !!!

  9. Quanti pianti quel giorno…. Spero prima di morire di poter veder vincere uno scudetto alla Fiorentina (maschile). Ma con questa proprietà la vedo dura….

  10. …continuiamo a farci del male pensando a quel tragico giorno…..

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*