QUELLA VOLTA CHE…Sandrelli prese un cazzotto dal vicepresidente della Fiorentina

Il giornalista Massimo Sandrelli
Il giornalista Massimo Sandrelli

E’ indubbio che l’era Cecchi Gori abbia offerto degli splendidi (e talvolta anche amarissimi) aneddoti. E proprio a quell’era ci rifacciamo anche a questo giro per la nostra rubrica ‘Quella volta che…’.

C’era una volta Ugo Poggi, sanfredianino doc, ex calciante, ma anche vero e proprio braccio destro di Vittorio Cecchi Gori. Nel 1998, anno a cui risalgono i fatti di cui raccontiamo, era vicepresidente della squadra. L’altro protagonista del nostro racconto è Massimo Sandrelli, giornalista, all’epoca responsabile di Canale 10 che era la televisione locale che faceva capo allo stesso Cecchi Gori. Poggi non era molto contento di quello che veniva detto sulla Fiorentina in quella che doveva essere la televisione più vicina alla società e così un giorno, decise di affrontare Sandrelli da par suo. Prese la rincorsa, si liberò della marcatura di Alessandro Rialti detto ‘Ciccio’, storica firma del Corriere dello Sport-Stadio rifilandogli una bella gomitata nello stomaco e rifilò un cazzottone in pieno volto a Sandrelli che cadde immediatamente a terra. Una scena incredibile, così è sempre stata definita da chi ne è stato testimone, avvenuta presso il campo delle Due Strade, in quella che era la casa della Rondinella e di Ugo Poggi in particolare. Cose da Fiorentina, cose di una società che era tutt’altro che normale e cose di una città che ha visto questo e molto altro ancora.

© RIPRODUZIONE RISERVATA