Questo sito contribuisce alla audience di

Quest’anno l’unità di intenti c’è

Domani riparte il campionato, la Fiorentina sarà di scena a San Siro e la truppa di Pioli farà di tutto per ricominciare nel modo migliore. Il buon senso del nuovo mister nella costruzione del nuovo spogliatoio è un ingrediente importante, anche perché Pioli di solito è bravo proprio nel saper motivare i suoi. Secondo La Repubblica un altro aspetto nuovo (e fondamentale) sta nel fatto che dopo un anno e mezzo di freddezza adesso c’è unità di intenti tra le parti: Corvino ha costruito uno spogliatoio con un allenatore “suo” e giocatori anche. Anche questa è una piccola luce che potrebbe illuminare la strada di una Fiorentina nata tra strappi, milioni incassati e mille volti nuovi. Le ragioni per avere fiducia non mancano, nonostante le premesse di un mercato all’incasso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. bisogna ricordarlo anche ai Soloni sempre contro S69 cisko73 dario fredator e marmaglia varia….UNITA D INTENTI…

  2. Con grande piacere ho letto un commento positivo e fiducioso sulla FIORENTINA da uno che finalmente ha deciso di lasciare da parte odio a favore di amore…FV

  3. Se la notizia è vera e se poi l’ unità di intenti non si squaglia con le prime avversità siamo sulla strada giusta.
    Esattamente il contrario dell’ anno scorso dove :
    Lo spogliatoio era spaccato ( per quel che so al limite della scazzottata )
    Alcuni giocatori sapevano da tempo che avrebbero cambiato squadra ( non c’è bisogno di nominarli abbiamo visto tutti i loro comportamenti) e hanno giocato solo quando si potevano mettere in mostra fregandosene di quelle decisive – tipo Empoli e Palermo – per l’ accesso in Europa.
    L’ allenatore sapeva già di dover andar via …
    Con queste condizioni l’ ottavo posto è stato un gran risultato perché si rischia di peggio.
    Speriamo che quest’anon si torni alla normalità e Pioli mi sembra la persona giusta per farlo.

  4. Io, per come si era messa, pensavo peggio.

  5. Giustissimo che vi sia unità d’intenti.

  6. Redazione , be no nel saper motivare i suoi all’Inter non è che gli è riuscito bene , poi per carità tutto è opinabile , ma oltre le motivazioni co vogliono i giocatori e tutto è se hai dei giocatori bravi e motivati e tutto è se hai dei giocatori mediocri e motivati , cambiamo molto il risultato.

  7. A San Siro per vincere. SFV

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*