Questo sito contribuisce alla audience di

Questione di motivazioni

La situazione relativa a Nikola Kalinic è di quelle delicate, con il croato che ha ormai da molto tempo fatto capire di voler lasciare la Fiorentina, e il Milan pronto ad accoglierlo. Di mezzo ci sono le richieste del club viola, che non vuole svendere il suo attaccante principale. Il Milan per ora non ha affondato il colpo con decisione, guardandosi intorno per attaccanti dal profilo più elevato, e più passa il tempo e più Kalinic potrebbe rimanere. A quel punto però subentrerebbe un altro fattore: senza mettere in dubbio la professionalità del croato, con che motivazioni rimarrebbe a Firenze?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. 😭

  2. Si vede che qui pochi hanno frequentato spogliatoi e giocato a pallone seriamente , quando un giocatore dice che la sua avventura i quella società è finita statene certi può si rimanere ma non psicologicamente è con la testa da un altra parte si allenerà quello lo deve fare per obbligo visto che ha un contratto in essere ma un giocatore demotivato rende al massimo 30-40% , si manda in tribuna si e poi lo stipendio gli e lo paghi te ma dai , l’unica cosa logica da farsi è cederlo anche a cifre inferiori 23-25 ml .

  3. Senza motivazioni?….niente stipendio!

  4. redazione,quando il nyt ha respinto il vostro curriculum,con la professionalità che vi contraddistingue avete continuato a informare,così farà kalinic,altrimenti….

  5. Per favore, basta con questa cavolata delle “motivazioni”.
    Kalinic ha 2 anni di contratto: se il Milan non caccia subito i 30 milioni richiesti dalla Fiorentina resta qui e ha tutto l’interesse a fare bene per non svalutarsi.
    Nessuno ricorda che a fine contratto avra’ 32 anni e due anni in panca non credo gli gioverebbero.
    Basta con questa sudditanza verso i calciatori e i loro procuratori (vera malattia del calcio).
    Infine ricordo che il Milan e Kalinic hanno compiuto un reato sportivo essendo il calciatore legato per 2 anni ad altro club.

  6. E chi se ne frega delle motivazioni.Dopo quello che ha detto,una bella vacanza in tribuna,se i Della Valle hanno un po’ di dignità non dovrebbero farsi maltrattare in questo modo da uno che a gennaio ha fatto perdere alla viola 50 milioni e magari,gia’ allora,forse aveva un accordo col Milan dove io non lo manderei nemmeno a pesi d’oro.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*