Questo sito contribuisce alla audience di

Questione rinnovi: soluzioni attendistiche. Sempre la solita storia

Arriva la sosta di campionato e Corvino si rimette a lavoro. Il dg gigliato vuole presentarsi con i giochi (quasi) già fatti all’incontro con la proprietà, previsto per Natale. Come scrive La Nazione, la questione rinnovi non è di facile soluzione, ora dovrà essere Corvino in prima persona a presentare la proposta definitiva a Badelj e Astori. Il croato potrebbe prendere la via dello svincolo, il capitano riparlarne a fine stagione. Anche per quanto riguarda Chiesa il club non ha fretta. Inoltre, il dg farà il punto per stabilire chi sono i giocatori che non rientrano a breve o a lungo termine nei piani di Pioli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Sempre i soliti errori.

  2. il depresso di Pontassieve

    È vero si l’amico Andrea ha proprio ragione. Io ho vissuto i tempi di Ugolini e di Melloni anche se ero un bambino .loro non avevano risorse importanti ma mi ricordo che avevano cuore e passione. Il povero Melloni mi ricordo che sedeva in panchina addirittura. E anche questa la dice lunga sulla stima che si dovrebbe avere per l’attuale proprietario. Io dico solo che Firenze non merita lui e viceversa.

  3. La dirigenza e la proprietà più squallide della storia della Fiorentina!!!!

  4. bestie questa gentaglia sono bestie compreso quel deficiente in panchina.

  5. È cosi che la proprietà agisce…fanno finta di proporre un rinnovo adeguato per poi lavarsene le mani dicendo che il gicatore voleva andarsene….sono dei venditori di CIABATTE!!!….e di FUMO.!!!..ma ormai ci siamo abituati purtroppo…speriamo solo che questo strazio finisca presto!!!D.V. ANDATEVENE!!!!!

  6. Casarsa è proprio così e poi vorranno che sia il giicatore che dice che vuole andare via così i soliti polli abboccano e loro ne escono puliti..FV

  7. Finche abbiamo un ds simile più adatto al campo da arare che a quello di calcio mom ci sarà alcuna gioia ne futuro.

  8. Oh, e che fretta c’è? Prima li facciamo andare via e poi facciamo finta di proporgli il rinnovo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*