Questo sito contribuisce alla audience di

RAPPORTO DELLA VALLE-FIORENTINA CHIUSO. SENZA BIG SOCIETA’ COSTA MENO. CADUTI GLI ULTIMI TABU’

Con la Fiorentina hanno chiuso. Ormai il rapporto tra i Della Valle e il giglio è finito, con una velocità che in pochi avrebbero immaginato. Un punto di non ritorno il comunicato di qualche settimana fa, la risposta sonora del popolo viola, la campagna cessioni improntata sul: via tutti, basta pagare. Anche l’Inter, anche la Juventus, che un tempo rappresentavano un muro per Diego e company, oggi sono quasi amiche. Un tabù, l’ultimo tabù che non c’è più. E allora può capitare di vedere l’ultima bandiera, Borja Valero, vestire il nerazzurro e il futuro gioiello, Bernardeschi, essere ceduto ai rivali di sempre: i bianconeri. Uno smacco ad un popolo, ad una città che ormai sembra aver capito la direzione intrapresa. Rimane Chiesa, ma attenzione attenzione: il Napoli farà sul serio anche se un affondo deciso dovrà rimandarlo al prossimo anno perché cedere anche lui quest’anno sarebbe veramente troppo.

Intanto i beninformati, parlano di una società in vendita da molti mesi. Il prezzo? Più basso senza i pezzi pregiati, con un monte ingaggi dimezzato, con uno stadio mezzo vuoto. Fino a quel giorno andranno avanti Corvino (che si gioca molto già in questa annata, e che è stato ripreso in viola proprio per vendere bene) e Antognoni, uno che, anche se dovesse cambiare proprietà, rimarrebbe giustamente in sella. Cinesi, italiani, ma attenzione soprattutto agli americani. Che dopo Roma, e Venezia, sembrano alla ricerca di un’altra città d’arte.

Intanto, i Della Valle, si concentreranno sul loro fiore all’occhiello: la Tod’s. Che, ultimamente, sta dando problemi. Dopo anni di grande crescita il brand sembra essersi fermato, con il titolo in borsa che sta franando. Primi, piccoli scricchiolii che hanno fatto suonare l’allarme. Ed è sicuramente questa, ad oggi, la loro preoccupazione più grande. Se gli affari con le scarpe fossero andati diversamente, anche nella Fiorentina, gli investimenti sarebbero stati maggiori. In quindici anni nessun trofeo, qualche gioia, ma anche tante critiche mal digerite. In un mondo dove, forse, l’unica cosa buona sono stati davvero i risultati. Champions, quarti posti, serate europee da ricordare. Merchandising, fatturati, comunicazione: qui sono mancati. Clamorosamente. Nei campi dove, sulla carta, dovevano fare la differenza, dimostrando, soltanto, poche idee e forse anche poca voglia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

117 commenti

  1. Io sono stufo/ alias I'm Bored

    Bibi. Ho abbondantemente compreso che sai solo essere un sensitivo e/ o l’indovino.Ma ti sbagli anche in questo ruolo. Io ho un solo nickname ” i’m Bored o Sono stufo” . Per favore abbozzala con ste frignare . Non ho bisogno di mettermi la maschera per del fesso a chi dice cavolaie . Tu sei uno di quelli e ogni volta che scrivi lo dimostri.

  2. @si ch’io…A che pro ? chiaro. 1) a far vedere che sono tanti quelli che contestano chi contesta. 2) ad utilizzare un nick per rispondere in modo non incivile, e l’altro per offendere e minacciare ( vedi I’m Bored/ Viola – solita persona- come esempi). Evidentemente soffrono di schizofrenia (Malattia mentale caratterizzata da dissociazione della personalità e delle altre attività psichiche fondamentali: presenta delirio, allucinazione, disordine percettivo, ideativo o del comportamento). Dice che non si devono contraddire sennò peggiorano, e l’età non aiuta, vero I’m Bored ?

  3. Sì ch'io fui sesto tra cotanto senno

    Ma tutta questa mania di cambiare nick ….a che pro !?!?

  4. @I’M Bored : come vedi ho firmato il precedente post con tuo secondo nick che usi, tanto per farti capire che non siamo proprio scemi, eh…

  5. Alessandro, Toscana

    Bored ormai abbiamo capito tutti che sei SOLO per i DV e basta, probabilmente sei un ricco odioso e spietato che per 2 soldi si venderebbe mamma moglie e figli! Quelli come te sono la rovina del mondo, spero arrivi presto la guerra per liberarci di banche e finanzieri affamapopoli come te!

  6. @I’m Bored: da uno che scrive con tre nick diversi per dimostrare che chi difende i DV sono di più mi sta bene anche prendere le critiche. Le tue affermazioni si commentano da sole. Ma, visto che te ne sai di più in termini di economia/finanza, dammi la tua versione rispetto alla mia. Ma di sicuro non lo farai perchè è più facile offendere che controbattere in termini appropriati.

  7. AceBati. Per favore vai a scuola d italiano. Non si capisce un tubo. Non sei nostrano e sputi sul Viola. Falla finita di dire assurdità e io cessero di censurarti.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*