Ravanelli a FN: “Viola da Scudetto, il Tottenham è un avversario alla portata. Il mercato della Fiorentina intelligente, alla faccia delle critiche”

Foto: Fiorentinanews.com
Foto: Fiorentinanews.com

Per avere un parere su quella che può essere la sfida di ritorno in Europa League tra Tottenham e Fiorentina al White Hart Lane di Londra Fiorentinanews.com ha interpellato Fabrizio Ravanelli, ex attaccante, grande conoscitore del calcio inglese e commentatore di Fox Sports per la Premier League, il quale, nonostante il suo passato da bianconero, spende grandi parole per la squadra gigliata e il suo allenatore Paulo Sousa, suo ex compagno di squadra ai tempi della Juventus.

Ravanelli, quanto può essere diverso secondo lei il Tottenham che scenderà in campo nel suo stadio giovedì contro la Fiorentina da quello visto la scorsa settimana a Firenze?
“Le squadre inglesi si trasformano un po’ tutte quando giocano davanti al loro pubblico. A mio parere il calcio britannico è un po’ in decadenza, noi stiamo crescendo tantissimo e per questo motivo penso che la Fiorentina possa avere grandi possibilità per passare il turno. La squadra viola gioca bene, e il Tottenham è alla sua portata. Inoltre in Serie A a mio avviso sta lottando per lo scudetto, è una squadra davvero forte e ben organizzata. Perciò anche giovedì a Londra ha tutte le possibilità per far bene”.

Quali fattori possono essere determinanti in campo nella gara di ritorno?
“Al di là delle giocate dei singoli che spostano sempre gli equilibri di una squadra penso che i viola debbano soprattutto giocare come del resto sa fare. La squadra poi esalta il singolo, e non il contrario, è questo è appunto il caso della Fiorentina. Paulo Sousa sta facendo un grande lavoro, e sa benissimo che nella partita di ritorno dovrà curare maggiormente per poi essere efficace nelle ripartenze”.

Ultimamente sono sempre stati gli attaccanti subentrati nella ripresa a mostrarsi decisivi: vedi Zarate contro il carpi, Babacar contro l’Inter e Kalinic contro l’Atalanta. Da ex attaccante, come si spiega questo dato?
“Nella Fiorentina a mio avviso tutti i giocatori si sentono importanti: ed è così che un giocatore che entra a partita in corso ha più voglia di dimostrare all’allenatore quanto è fondamentale nonostante abbia iniziato dalla panchina. Con questa mentalità i giocatori subentrati possono fare la differenza. Questo è merito di Sousa, che è riuscito a far sentire tutti importanti allo stesso modo. Contro l’Atalanta i giocatori che inizialmente erano stati fatti riposare sono entrati e hanno fatto la differenza”.

Che ne pensa del mercato di gennaio condiviso al 80% tra la società viola e il tecnico, ovvero il suo amico ed ex compagno di squadra Paulo Sousa?
“Secondo me durante il mercato la Fiorentina ha fatto quello che doveva fare. La società ha dimostrato di essere seria, ha un grandissimo direttore sportivo, un bravissimo allenatore. Hanno preso i giocatori che facevano al caso della squadra. Tante società cercano il grande nome per sbalordire i tifosi ma a poi ai fini della squadra servono poco. I viola invece ha preso i giocatori adatti e che si stanno rivelando importantissimi. Questo vuol dire essere intelligenti e non sottostare alle critiche severe in un momento del mercato durante il quale è atteso un grande colpo. Il grande colpo la Fiorentina penso lo abbia fatto facendo un buon calciomercato, soprattutto individuando quei determinati giocatori che servivano per fare il salto di qualità”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

35 commenti

  1. GBG, del signor Ravanelli “sempre corretto sul campo” ricordo un doppio carpiato con avvitamento in area di rigore su uscita di Toldo: nn lo sfiorò nemmeno !!!! I moviolinisti (a quel tempo li pagava Moggi) per difendere l’indifendibile, si inventarono che probabilmente Toldo gli aveva pestato il laccio di uno scarpino (!!!!), sbilanciando il povero Ravanelli. Questo l’è sempre stato più fasullo di una banconota da 250€.

  2. Aveva proprio ragione Umberto Eco. Sui sociale la parola di un ******** vale come una parola di un premio Nobel. Voi cosa siete ********* o premi Nobel?

  3. Bored, perdi solo tempo, dedica il tuo intelletto alla squadra..magari viene fuori qualcosa di buono. FORZA VIOLA

    Carissimi biliosi RompiValle
    Sono tifoso viola da oltre 50 anni : da piccolo,ho visto giocare
    Avanzolini, Piccardi, Eliani ,Moro (solo per nominare i più antichi) e poi ancora ragazzo ho goduto il primo scudetto e più tardi il Secondo. Sempre le squadre che hanno furoreggiato ( ad esempio nazionale con 10 giocatori viola) furono costruite senza fare pazzie con buoni giocatori con uno due massimo top player acquistati a prezzo strappato. Tutte le volte che abbiamo tentato il fenomeno affermato è andata malissimo ( Socrate come Gomez ed altri ) . Ho visto tantissimi presidenti ma solo due hanno ben operato: Befani , Baglini , costruendo squadre solide con allenatori motivati e capaci ( Pesaola e Bernardini) . Per il resto , grande delusioni. I DV assomigliano moltissimo nel loro operare agli unici due buoni ed ecco che un pugno di ragazzotti viziati e ideologicamente biliosi e con argomenti che nessuno in Italia capisce , vorrebbe distruggere tutto. Non abbiamo vinto niente si giustificano sbraitando . Embe ? Che cavolo vuol dire . Sono “falliti” nella vita ( lo si comprende all’astio e dalla pochezza delle argomentazioni) e disprezzano il successo di chi con pazienza ha costruito fortune che questi signori neanche si sognano. Se questo significa essere leccaValle , be io sono fiero di esserlo ,ma sopratutto di non essere un imbecille che gode solo nell esercitare il vecchio malvezzo di gettare sterco sul merito incapaci di come sono di procurarselo. Così è se vi pare .

  4. un po permaloso sembri anche te boh, di chiacchiere se ne fanno tante ma sono i risultati quelli che contano veramente e per ora sono ottimi. ci troviamo ad un crocevia della storia Viola, queste tre partite potrebbero cambiarne il futuro ed io spero sia roseo. Comunque andrà spingiamo la squadra verso nuovi limiti. FORZA VIOLA SEMPRE

  5. MI SONO SENTITO COME PRESO IN GIRO E POI SONO LORO I PERMALOSI!!!!NON HO NULLA CONTRO I DELLA VALLE MA LI CRITICO PER AVER FATTO PROMESSE NEL MERCATO E NON AVERLE MANTENUTE…!! ERA MEGLIO CHE SE NE STAVANO ZITTI COSÌ NON DICEVO NULLA!!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*