Questo sito contribuisce alla audience di

Rebic: “Giocando nella Fiorentina ho fatto avverare il mio sogno. Giocare al ‘Franchi’ è un grande stimolo”

RebicParmaE’ stato un anno davvero da incorniciare per Ante Rebic che è riuscito a conquistare un posto nella nazionale croata, è passato dallo Spalato alla Fiorentina ed ora è stato anche eletto come ‘speranza del calcio croato’. “Sono felice per questa scelta – ha detto l’attaccante viola – e ringrazio la giuria per questo premio che in passato è andato a grandi giocatori. Questo premio è un incentivo per fare di più in futuro”. Rebic sulla sua esperienza a Firenze ha poi aggiunto: “Tutto sta andando così velocemente ed è una situazione difficile da gestire. Ad agosto si è avverato il mio sogno di giocare in Serie A e per giunta in un grande club come la Fiorentina. Ho provato a strofinarmi gli occhi per vedere se era vero. Giocare al ‘Franchi’ è un grande stimolo”.

Foto: Bressan/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

20 commenti

  1. Questo ragazzo ricorda per certi versi Bojinov. Potente, spigliato, coraggioso, giovanissimo……spero di non avergliela gufata! Se un po’ gli somiglia fisicamente, mi auguro sia agli antipodi con la testa, anche se alcuni comportamenti iniziali invece…. Comunque, se hanno investito un cinquino su di lui, vuol dire merita aspettarlo, e farlo crescere, senza fretta e senza bruciarlo. Un bel prestito tipo Novara come con Seferovic, e poi riprenderlo pronto ad affiancare Gomez, Rossi e Babacar!

  2. Ante puoi e devi fare meglio! Forza! Guai sentirsi appagati nei momenti positivi, guai abbattersi in quelli negativi!

  3. Ace apprezzo quasi sempre i tuoi commenti…tranne quando sono troppo lunghi che allora non li leggo !Un meraviglioso 2014 anche a te………e lasciami stare Neto!

  4. Sophia…lasciami stare Rebic…a proposito di Neto…ma lo sai che la socera di Neto ha chiamato la figlia e gli ha detto…stai attenta …pensaci bene…gira voce che ha le MANI BUCATE….!!!

  5. Grande PANAMA…un augurio di CUORE!!!!

  6. Su neto, ancora non so se è il portiere del futuro , lui ha forse più forza di volontà che coraggio oltre che discrete qualità, la sua reazione alle critiche anche pesanti è stata notevole e da qui a giugno ormai si punta esclusivamente su di lui ma in certe circostanze sul campo lascia sempre qualche dubbio, non esce quasi mai sui traversoni e forse è pure meglio così ma ció non mostra coraggio ne la spavalderia di chi ha 20 anni, il portierino del genoa Perin, lui a 20 anni un anno fa o parava tutto come contro di noi o faceva le sue bischerate, uscite a vuoto comprese(anche se forse capita di vedere di peggio ) , anche quando sotto pressione nn ha mai desistito e mai ha modificato il suo modo di essere ed ora nn ne sbaglia una di uscita e sta facendo un campionato buono, Neto magari diventerà bravo o gia lo è , di certo non è colpa sua se non gli hanno fatto fare esperiena in questi anni peró sarebbe stato meglio e se davvero era considerato il portiere del futuro è stato uno sbaglio un anno fa terminare la stagione con Viviano e nn con lui tanto 7 mln x emiliano si era già capito che nn sarebberó stati mai tolti (forse 3 al massimo), nn mi spiego perchè nn hanno proseguito con lui un anno fa comunque finchè ci sarà Neto , che sia portiere sufficente buono o futuro campione(io alla fine dubuto solo di questo e sul fatto che non ci siano portieri migliori anche se pochi x cui fare uno sforzo , Marchetti in rottura, Perin pochi mesi fa appetibile a poco, Sirigu Krul Ospina ) buona fortuna a lui e auguri di buon anno a Neto con la speranza che migliori le uscite e le respinte così da dar pienamente ragione a sophia e auguri pure a tuttitutti quanti, sophia compresa anche se nn alrrezzerà il mio commento.

  7. Forse quello che ha scritto Carlo era il codice fiscale della mamma di Rebic?
    Auguri supermaremmano viola.

  8. Ultimamente qualche minuto l’ha impiegato, quindi nn è fuori rosa e se ha voluto inpartirgli qualche lezione per farlo crescere è acqua passata ora, se il mister pensa che 1 puó essere utile lo schiera a prescindere da età e carattere si è visto con adem ,Ilicic Savic vargas e Matos ad esempio, penso che gli vada dato atto a Montella che avrà i suoi metodi di gestione con i ragazzi ma nn sembrano male visto chi ha lanciato o rilanciato
    Poi Rebic un minimo di tempo x abituarsi alla nuova realtà,(nazione, squadra , lingua, la lingua cosa che avrà una sua importanza ricordate che di Mounir si lamentó che al ritorno dalla coppa africa sapeva meno parole di prima?)è stato anche infortunato quando la viola in attacco era in emergenza, nn era in lista uefa, ora sarà + inserito e puó aver + spazio , tra gennaio e febbraio 4 gare in coppa italia dove potrebbe giocare, il ritorno dei sedicesimi in europa e qualche comparsata in campionato, un 6/7 volte almeno potrà farsi vedere e far capire se è già da fiorentina. Non vedo il problema se x lui ci sarà un graduale coinvolgimento, lo stesso Matos sarà stato x fortuna o bravura ma l’ opportunità in +che ha avuto se l’è meritata, mentre Iako no,
    Attacco viola e’ Rossi Gomez giustamente prima di tutti poi Ilicic e a ruota Rebic e Matos che devon esser pronti a ritagliarsi 1 spazio man mano + importante in una squadra che fa 3 competizioni 5 attaccanti son giusti anche se principalmente ne giocano 3/4 e 2 son titoari

  9. Neto è giovanissimo ed ha una responsabilità enorme! È coraggioso……..se sbaglia sa di averli tutti addosso..ma lui è coraggioso e sa di essere bravo e lo sanno anche gli altri per cui….sosteniamo il nostro portierino coraggioso!! Ergo:Neto non si tocca!

  10. Ìnvece neto gioca…gioca,gioca ma non para.
    Scherzo sophia

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*