Rekik, Van Beek, Andersen, ecco come può cambiare la difesa viola

3 giovani difensori, 3 calciatori interessanti e diversi fra loro. Le caratteristiche comuni di questi ragazzi sono probabilmente la scarsa rapidità e la grande quantità di centimetri, dal momento che Van Beek e Andersen toccano il metro e novanta, e Rekik ci va molto vicino. Quest’ultimo, seguito con attenzione dalla Fiorentina, mancino, è il perfetto alter-ego di Astori, ha alle spalle 3 campionati da titolare benché sia un ’94 ( 2 Eredivisie al Psv ed una Ligue 1 al Marsiglia), una discreta classe palla al piede e margini di crescita in anticipo ed in chiusura; in emergenza può giocare anche da terzino sinistro. Van Beek (’94) è il difensore più vicino alla ‘Viola’ al momento; grande abilità nel gioco aereo, un’ottima potenza nello scontro fisico e due campionati di Eredivisie da titolare al Feyenoord, in cui non ha fatto rimpiangere De Vrij. L’ olandese può giocare sia accanto a Gonzalo che ad Astori, ed in grado di agire pure sulla destra come terzino bloccato. Infine, il giovanissimo Andersen del Twente è nel mirino di Freitas e Corvino. Alto ma non robustissimo, è nel giro della nazionale danese Under 21 e mostra un buon potenziale, anche se ha alle spalle un solo campionato da protagonista nella squadra di Enschede. Centrale puro, da piccolo ha agito qualche volta anche come frangiflutti davanti alla difesa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. che dire a mio modesto avviso serviva uno veloce…manca un difensore alla roncaglia ma piu intelligente

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*