Renzi-Della Valle, pranzo fiorentino dopo l’amaro pareggio viola

Secondo quanto raccolto da Lady Radio, il segretario del Pd Matteo RenziDiego Della Valle hanno pranzato insieme oggi a Firenze nel ristorante “Da Burde”. Ecco spiegata la presenza del patron viola a Firenze, emersa nelle ore precedenti. L’ex premier e il patron della Fiorentina si sono seduti in uno spazio appartato del locale di via Pistoiese. Non è chiaro su cosa vertesse l’incontro, ma è difficile pensare ad una chiacchierata per commentare l’amaro pareggio della Fiorentina con il Genoa. Si può supporre che si sia parlato piuttosto di politica, visto il ritorno sulla scena dell’ex rottamatore, che preme per accelerare le urne.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. CHIUNQUE, Belfagor, CHIUNQUE. Non ‘Sbrocca-Renzi’, Renzi si è condannato da solo, la sua stessa profonda, intima natura lo condanna, e lo ha già condannato, si tratta solo di verificare l’amarissima sentenza, o Belfagor, lo affrontammo a suo tempo questo discorso. Renzi ha già chiuso, ma non lo ha ancora capito, vedrai, glielo faranno capire… anzi, vogliono che si faccia davvero male, che ci vuoi fare, sono sadici, ma lui se l’è meritato. Pace all’anima di Renzi, o Belfagor, presto lo sbolognano pure dallo Inferno, non lo sopportano neppure lì, tu dovresti saperlo data la tua nomea. Lo aspettano le tremende grate di qualche misterioso istituto, ammazzerà sè stesso e il suo partito, ma tanto il suo partito non ha futuro, per cui… amen, Belfagor… L’Italia è una provincia, Belfagor, il mondo è cambiato, l’Italia si adeguerà, vedremo in quali forme, la sinistra ‘politically correct’ è finita per sempre, se non lo hai ancora capito, lo capirai a breve. C’è rimasta solo La Repubblica a tener su il baraccame di Renzi, ma La Repubblica stessa è ormai baracca. Hanno chiuso, Belfagor, ma devono ancora capirlo… ci vuole un pò… è dura… erano a pochi passi dal Dominio Totale, e l’hanno perso, irrimediabilmente, non si torna indietro. Della Valle sgarra sempre gli appoggi politici, vedrai li sgarrerà pure stavolta. Pur condannato dal Destino, Renzi è tuttavia un ‘mutaforma’, chissà quali forme potrà assumere da qui a due-tre anni, rischierai di non riconoscerlo, ma il suo destino è segnato comunque. Pax et Bonum.

  2. Caro Drak.allora il futuro di chi sarà?di Grillo.di Salvini.del bisnonno ………… Berlusconi?al posto di Renzi chi ci mettiamo?

  3. Rotamiamo anche i della balle.Firenze libera dai cittadini

  4. A breve il ‘Super-Sola’ Renzi, ex-Premier Bombardiere, giustamente ex-rottamatore, lui stesso rottamato, passerà per direttissima dalle avvolgenti fiamme del girone infernale, in cui è attualmente detenuto, alle affascinanti grate dell’istituto psichiatrico. Lo dice anche l’ex-rottamato D’Alema… “Direbbe il poeta: non so se il riso o la pietà prevale. È difficile anche aprire un dibattito, in questi casi arriva uno con il camice bianco… Noi abbiamo la responsabilità di correre in soccorso di un gruppo dirigente che sembra avere smarrito il senso della ragione…”. Dietro quelle grate, il Renzi costruirà il Ponte sullo Stretto di Messina, ricostruirà le zone terremotate in toto, e si farà uno Scudo Spaziale pro domo sua, magari ne avrà bisogno, sempre a breve. Sarà ribattezzato ‘Sbrocca-Renzi’.

  5. Che coppia!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*