Questo sito contribuisce alla audience di

Renzi, Merkel, Gomez e una mossa pazzesca di marketing a favore… della Fiorentina!

Che sia stato un bel gesto, non c’è dubbio. Che non sia stato un gesto uscito per caso, altrettanto. La consegna della maglia viola autografata da Mario Gomez all’indirizzo di Angela Merkel, per mano di Matteo Renzi, porta con sé una vera e propria mossa commerciale. In primis, per lo stesso premier: una mossa “innovativa” rispetto al passato, perché mai nessuno prima d’ora lo aveva fatto, avvicinandosi così agli appassionati di calcio, in un’Italia cento per cento calciofila da sempre. E poi per la Fiorentina, ovviamente: il ritorno d’immagine c’è ed è inevitabilmente a livello europeo e mondiale. La maglia di Mario Gomez vedrà sicuramente un aumento delle vendite, e questo (oltre agli altri benefici) porterà segni più nelle casse gigliate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

25 commenti

  1. Ma come non gli ha portato quella di Compper? È tedesco anche lui…

  2. GRANDE STRATOCASTER!!!!!!!

  3. scusate gli errori di digitazione ma la micro tastiera non mi aiuta

  4. mi unisco alle risate di “carlo 1966”! E rilacio: come se poi la stessa Merkel avesse potere decisionale… mentre TUTTO si gioca in qualche stanza del Fondo Monteraio Internazionale! Si potrebbero portare a loro le maglie… ma a questi delle maglio non ne frega un ….

    PS. Chi credeva di essersi liberato di certe buffonate si ricreda… è diabilico perseverare nella crduloneria!

  5. LUCA (Tifate la maglia viola)

    Per la Merkel la situazione è comunque migliorata, visto che era abituata al Berluska che gli faceva gli scherzi o parlava tranquillamente degl’affari suoi al telefonino (pagato da pantalone, ovviamente)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*