Repubblica: Un Costa quasi da ridere

In prima pagina nell’edizione di Firenze de La Repubblica troviamo: “La partita peggiore della stagione, ovvero come farsi male da soli”. A pagina 2: “La partita peggiore, Champions lontana e i fischi dei tifosi”. Sottotitolo: “Niente idee, niente tiri in porta, giocatori in crisi. Prosegue l’involuzione della squadra di Sousa”. In taglio basso l’editoriale: “Uno strano sapore di film già visto”. Infine le pagelle: “Baba, altra figuraccia. Costa, quasi da ridere”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. ma sul gol del pari anche tatarusanu non mi è sembrato straordinario!!

  2. Il sig. Costa non solo e ” da piangere ” ma nello stesso ” penoso ” vagare per il terreno di gioco senza riuscire nemmeno a fare un fallo. Ma sopratutto mi domando: Come ha fatto l’allenatore a schierarlo ancora???? Inoltre come ha fatto ad arrivare ” come rinforzo ” a Firenze???? Quì ci sono più persone che dovrebbero vergognarsi o, peggio ancora, in malafede. Non dimentichiamoci poi il sig. BENALOUANE, acquistato per buttare fumo negli occhi a noi pur sapendo che era infortunato. Dopo due anni che si aspetta un difensore ti
    arriva un infortunato ed ora rincorrono ancora Mexes: non vi pare che questi irresponsabili sono fuori del mondo??????

  3. Se uno legge i numeri si accorgerebbe che dalla gara contro la Lazio in poi di tiri nello specchio della porta avversaria ne hanno fatti ben pochi. Infatti i punti persi in questi due mesi sono la conseguenza di questa carenza. Ieri non si è paraggiato per colpa di Tino Costa, con lui in campo la squadra era comunque andata in vantaggio, ma per colpa dei blasonati che sul piano della mentalità hanno disputato una gara penosa.

  4. Da piangere, direi!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*