Questo sito contribuisce alla audience di

Rialti: “La tristezza che si respira intorno alla Fiorentina è grave. Strappo quasi irreparabile tra tifosi e proprietà”

Alessandro Rialti, firma storica del Corriere dello Sport-Stadio, ha parlato a Radio Bruno: “Non sono preoccupato per la classifica della Fiorentina ed il rendimento di molti calciatori viola. Gli infortuni non mi spaventano. Anche il rendimento dei leader non è al top. Il problema vero è l’aria che si respira intorno alla Fiorentina è veramente grave. C’è una tristezza di base terribile. La partita di domenica, ha visto uno sciopero della Fiesole che è stato seguito davvero alla perfezione dallo stadio: questo deve far riflettere. Non c’erano 20.000 persone allo stadio. C’è un disagio enorme nell’atteggiamento. La gente vuole bene a questa squadra; nasce con abbassamento di monte ingaggi, età media, ha un mister che si sta battendo. La squadra ci prova, non l’ho mai vista svogliata. Questo clima, non è comprensibile. Si può essere scontenti per i cosi, ma non si può lasciare una squadra sola. Lo strappo con la proprietà è quasi irreparabile, non credo il pubblico ne abbia l’intenzione. I Fiorentini, anche nei giorni più tristi di questi, quando c’era solo Antognoni, andavano allo stadio perché pensavano di sostituire le deboli proprietà del momento. Oggi nessuno ha intenzione di fare le veci dei Della Valle. Loro i soldi ce l’hanno.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Risorgeremo quando questi burattini se ne andranno..

  2. Ottimo bibi..FV

  3. Tutte stupidaggini e seghe mentali della maggioranza dei tifosi e giornalisti viola. La Lazio solo pochi anni or sono era messa peggio di noi eppure Lotito, persona che detesto, contro tutto e tutti ha creato una squadra importante e vinto qualcosa. Ergo abbandonino i maggioritari le seghe mentali forse è meglio ed il male non è lì.

  4. BIBI…COMPLIMENTI….SEMPLICEMENTE…PERFETTO!!!! SOTTOSCRIVO AL 2000×100!! FORZA VIOLA.

  5. Come spesso succede sono d accordo con bibi,hanno preso la Fiore a due lire,hanno ripreso i soldi investiti con gli interessi….e ora stanno lì,nascosti,a osservare appollaiati su una roccia,una squadra che lotta con tutte le forze per sopravvivere…questo atteggiamento mi ricorda quello dell’ avvoltoio…

  6. Leva il QUASI giornalaio !
    Dobbiamo liberare Firenze da questa gentaglia e non capisco come mai il Sindaco non prenda posizione contro questa gestione oscena!

  7. Qualche mese fa Rialti era ospite a Radio Bruno verso le 18:30. L’argomento era il rapporto tra Proprietà e Tifo. Uno, non ricordo chi, domandò : ma allora, quand’è che qualcuno applaudirà quello che i DV diranno ? E Rialti, un pò serio ed un pò sullo scherzo, rispose : quando faranno l’annuncio che se ne vanno, allora prenderanno una standing ovation di mezz’ora. Oggi quella non è più una battuta, è la pura ed unica verità. E’ inutile che i media “istituzionali” ( le radio più grosse, i giornali più venduti, gli opinionisti più ascoltati, i siti web viola più frequentati) tirino la volata ai Della Valle : la tifoseria di Firenze ha rotto in stragrande maggioranza con loro, anche se la rottura è a diversi livelli, e non ha intenzione di tornare indietro. I DV hanno creato questa situazione di tristezza, di mancanza di passione viscerale etc… e ne trggano le conseguenze. Una sola cosa riporterà le cose in piano : la vendita della Fiorentina da parte dei Dv e la loro sparizione dalla nostra vista.

  8. Piano piano la Firenze calcistica si abituerà alla propria dimensione naturale, che è quella della mediocrità.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*