Questo sito contribuisce alla audience di

Ricordi commoventi!

Roma-Fiorentina, in questi giorni soprattutto, porta i tifosi viola a ricordare la sfida datata 26 novembre 2000. I giallorossi, con Capello allenatore, sono in lotta per la vittoria dello scudetto, mentre i viola, dell’allora tecnico Fatih Terim, stazionano a centro classifica. Quella sera, però, per qualcuno, non fu una partita come le altre. Quel qualcuno era Gabriel Omar Batistuta, appena giunto nella capitale, dopo nove anni vissuti al massimo a Firenze. L’incontro terminò 1-0 con la decisiva rete siglata dal Bati. Lacrime, commozione, emozioni. In quella NON esultanza era racchiuso tutto l’amore per la città dell’Arno, che a sua volta, non ha mai smesso di amare il suo campione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA